Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

sepolcro ruffo in S. Francesco a Gerace
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte medievale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Feb 22, 2018 2:41 am    Oggetto: Ads

Top
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mer Ago 27, 2008 4:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Ma infatti! Le mie affermazioni si basano proprio sull'analisi e lo studio di questo aspetto dell'Araldica, che sto affrontando in questo periodo in maniera più puntuale perchè ne parlerò ad un Convegno a Bologna alla fine di settembre.

Ottima cosa! E gradita anticipazione.
Attendiamo con viva curiosità di sapere qualcosa in più di questo tuo Razz interessantissimo "compito".


Come tutti i manufatti: nessuna pietra o dipinto, o altra espressione umana è muta, ma lo è solo per chi non ne sa sentire la voce...Non per niente ci sono gli specialisti che sanno farle parlare...

...ed è impresa non sempre facile...
...così come è a sua volta non facilissimo il saper "tradurre" tali voci in testi interessanti ed accessibili da parte di ogni genere di lettore, insomma il saper fare divulgazione vera...


il Pellicano dice che Altadonna de Balbano fu erede del padre Giordano, signore di Tignano e di Castagneto, morto nel 1346, dunque oltre un secolo dopo ancora la famiglia non era estinta nella linea maschile; Giordano aveva un'altra figlia femmina, Majaldella,

...Majaldella!? Confused ...
...che strana Embarassed onomastica...


che alla morte del padre era ancora in capillis.

... Embarassed excusat... quod? Shocked ...

Altadonna successe nei feudi paterni e Nicolò fu erede dei feudi materni, quindi questo ramo sembra essersi estinto proprio nei Ruffo nella seconda metà del XIV sec., non prima.

Grazie dell'utilissimo tassello genealogico qui aggiunto a meglio approfondire il discorso!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2008 10:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:
da Fiore ha scritto:

Ottima cosa! E gradita anticipazione.
Attendiamo con viva curiosità di sapere qualcosa in più di questo tuo Razz interessantissimo "compito".


E' un convegno internazionale in cui ci saranno molte cose calabresi.
Metterò in Vetrina delle Manifestazioni Culturali il programma completo della manifestazione con l'indicazione delle relazioni "calabresi" Wink

...ed è impresa non sempre facile...
...così come è a sua volta non facilissimo il saper "tradurre" tali voci in testi interessanti ed accessibili da parte di ogni genere di lettore, insomma il saper fare divulgazione vera...


Purtroppo è il limite di molti studi scientifici: quello di rimanere "di nicchia" e non aprirsi alla divulgazione.
Io credo che uno dei compiti di un forum sia anche quello didattico e divulgativo, in un'era in cui ormai il computer con la rete internet ha sostituito per molti una buona Biblioteca, perciò arriva in tutte le case.


...Majaldella!? Confused ...
...che strana Embarassed onomastica...


Beh, i nomi medievali sono assai curiosi Laughing Laughing

... Embarassed excusat... quod? Shocked ...

Dicesi "in capillis" una donna ancora in età virginale.


Grazie dell'utilissimo tassello genealogico qui aggiunto a meglio approfondire il discorso!


In questo caso grazie a Mario Pellicano Castagna Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2008 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
E' un convegno internazionale in cui ci saranno molte cose calabresi.
Metterò in Vetrina delle Manifestazioni Culturali il programma completo della manifestazione con l'indicazione delle relazioni "calabresi" Wink

...buono Razz a sapersi!...

Io credo che uno dei compiti di un forum sia anche quello didattico e divulgativo,

Come "ultimo Embarassed arrivato", il guardiano dei molossi osa dire che il nostro forum va certamente ritenuto esemplare al riguardo.

Beh, i nomi medievali sono assai curiosi Laughing Laughing

La sorella Altadonna ne ha uno che, tutto sommato, ci è comprensibile.
Ma Majaldella un po' meno.
Sarebbe interessante scioglierne il senso, per noi oggi oscuro.


Dicesi "in capillis" una donna ancora in età virginale.

...ergo la domanda diventa: quia?

In questo caso grazie a Mario Pellicano Castagna Wink

Wink Certamente!

Ma grazie anche a te che ce ne hai ribaltato qui il pensiero.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Licofoli
Amministratore


Registrato: 30/11/06 21:31
Messaggi: 746
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2008 12:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:
da Fiore ha scritto:

Dicesi "in capillis" una donna ancora in età virginale.

...ergo la domanda diventa: quia?




Negli atti di capitoli matrimoniali e in altri documenti in cui il padre rappresentava la propria giovane figlia, per indicare lo stato di verginità della ragazza veniva adoperata l'espressione italo-latina "Vergine in capillis" (o tutto in latino "Virgo in capillis" che si potrebbe tradurre "Vergine tra i peli"; di quali peli si tratti, o meglio dei peli di quale zona, non è difficile intuirlo Wink .

Saluti

Licofoli

_________________
Ex montibvs lvx!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2008 12:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wink

Grazie, carissimo!

Ora ci resta solo la Shocked curiosità sul nome Majaldella...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
curiosa



Registrato: 28/08/08 15:47
Messaggi: 17
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2008 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho svolto una ricerca sommaria sul web e ho notato che Majalda è un nome usato in Sud America e in Spagna, forse un'altra versione di Mafalda.

E' possibile che in Italia, in epoca medievale, il nome Majaldella fosse diminutivo/vezzeggiativo di Majalda?

...una sorta di Mafaldina ? Embarassed Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Sab Set 06, 2008 10:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

In un lavoro di Attilio Spanò, se non ricordo male, ho letto che il Ruffo sposò una Conclubet. Si è verificato lo stemma di questa famiglia ?
Cordialmente, Messer Wink Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Dom Set 07, 2008 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non so a quale matrimonio Ruffo-Concublet ci si riferisca: caro Messere Wink , può controllare bene il riferimento di Attilio Spanò? Può darsi che si riferisca ad uno dei tanti matrimoni di femmine Ruffo con i Concublet signori di Arena.

Ho controllato le genealogie Ruffo di Sinopoli e Bovalino redatte da Davide Shamà e pubblicate nel sito
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

e non mi ritrovo matrimoni di maschi Ruffo con femmine Concublet, ma almeno tre al contrario.
Viceversa, il controllo ha confermato quanto scritto da Pellicano Castagna: il Niccolò del sarcofago è morto il 13-III-1372, (sepolto nella chiesa di San Francesco di Gerace), fu Signore di Bovalino, Motta Baldero e Bruzzano, ed ha una sorella chiamata Majadella Wink

è figlio di Fulcone († 1346), Signore di Bovalino, Motta Baldero e Bruzzano, Vicerè degli Abruzzi, e di Altadonna di Balbano, figlia di Giordano Signore di Motta del Castellaccio, Tignano, Terraccio, Castagneto Pollicoro, Carrizza e Reddana .

Fulcone a sua volta è figlio di:
Enrico († post 1309), 3° Signore di Sinopoli, Signore di Seminara, Santa Cristina, Bovalino, Pietrarita, Lavonio, Bonense e Mongiolino, Ciambellano del Re di Sicilia e Vicerè di Terra di Lavoro; e di Margherita di San Lucido (de Saint Lie) dei Signori di Maida

Enrico è figlio del
celebre rimatore della Scuola Siciliana, Fulcone († post 13-XII-1250/ante 1266), armato Cavaliere dall’Imperatore Federico II nel 1247, Signore di Santa Cristina e Placanica investito dal medesimo, 2° Signore di Sinopoli, Seminara e Bovalino; e di Margherita, figlia ed erede di Carnevalerio di Pavia Signore di Sinopoli, Verusio, Ardicina ecc. († post 1303).

Il Niccolò Ruffo di Licinardo morì dopo il 1372, in quanto subentrò al lontano cugino (avevano il trisavolo comune..) nella signoria di Bovalino; sposò Sanzia di Merleto.

Penso che a questo punto non ci siano dubbi circa l'identità del Niccolò del sarcofago, nè sul fatto che lo stemma partito sia dei de Balbano Wink .

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 11:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Sì, condivido, soprattutto l'ultima riga del tuo scrivere, cara Da Fiore.

L'intuizione dell'amico Messer Giorgio, formalmente, non era da scartare: lo stemma Concublet era formato da fasce a sua volta, quindi aventi lo stesso andamento orizzontale del manufatto Ruffo.

Ma il dato genealogico, purtroppo, fa scartare la pur interessante ipotesi.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 11:58 am    Oggetto: Rispondi citando

......e meno male che ho scritto se non ricordo male.
Chiedo umilmente scusa ho preso una Caracciolo per una Conclubet !
da Insediamenti Francescani nella Calabria Angioina - Il paradigma Gerace di Attilio Spanò, pag. 93 nota 93:
Citazione:
.... Verso la fine del XIV secolo viene, infatti, posto nella chiesa il sarcofago di Nicolò Ruffo di Calabria, comandante militare angioino che morì nel 1372 tra Gerace e Squillace e, probabilmente, quello della moglie Elisabetta Caracciolo. ...

da Millenni in un giorno a Gerace di Giacomo M. Oliva.
Citazione:
....Accanto alla sua tomba vi era quella della moglie ma purtroppo di essa non rimane più alcuna traccia.(135)
135) Cfr O. Pasqua, op. cit., p. 266 e nota 1; G. Oliva, La Vergine ... pp. 465-467.

Una cosa è certa: il mio errore. Un'altra è da verificare :il Ruffo era quindi sposato e ciò non risulta dalla genealogia di Shama.
Molto umilmente e cordialmente, Messer Embarassed Giorgio.

[i]

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 12:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non essere Embarassed così contrito, carissimo amico mio: sapessi quante Embarassed Embarassed Embarassed cantonate ho preso io, e di non poco conto a volte!, prima di riuscire a non far più Wink latrarmi contro i miei molossi! Wink

Sbagliando s'impara, dice il proverbio... e non è solo una frase da Wink BacioPerugina, ma la realtà!

L'importante è Cool non aver paura di sbagliare, ed avere la Confused forza (chè di forza Rolling Eyes si tratta...) di ammettere i propri errori: la ricerca vera si fa così, e la storia vera è ricerca pura.

Wink

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 12:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

messer giorgio ha scritto:
......e meno male che ho scritto se non ricordo male.
Chiedo umilmente scusa ho preso una Caracciolo per una Conclubet !

Messere...ma voi mi fate Rolling Eyes impazzire a cercare Concublet per tutte le genealogie del regno.... Laughing Laughing Wink

da Insediamenti Francescani nella Calabria Angioina - Il paradigma Gerace di Attilio Spanò, pag. 93 nota 93:
Citazione:
.... Verso la fine del XIV secolo viene, infatti, posto nella chiesa il sarcofago di Nicolò Ruffo di Calabria, comandante militare angioino che morì nel 1372 tra Gerace e Squillace e, probabilmente, quello della moglie Elisabetta Caracciolo. ...


e non è riportata la fonte di questa notizia? Sarebbe Shocked una novità assoluta

da Millenni in un giorno a Gerace di Giacomo M. Oliva.
Citazione:
....Accanto alla sua tomba vi era quella della moglie ma purtroppo di essa non rimane più alcuna traccia.(135)
135) Cfr O. Pasqua, op. cit., p. 266 e nota 1; G. Oliva, La Vergine ... pp. 465-467.

Una cosa è certa: il mio errore.

...errore... Rolling Eyes ...
diciamo che 40° all'ombra a settembre non giovano certo!
Wink

Un'altra è da verificare :il Ruffo era quindi sposato e ciò non risulta dalla genealogia di Shama.

Ho notato. E anche Pellicano Castagna non fa accenno alla presenza di una moglie, mentre è esplicito sul fatto che non avesse avuto discendenza, tanto che lasciò i suoi possedimenti al suo omonimo lontano cugino, figlio del Conte di Catanzaro.
Ripeto: bisogna vedere la fonte della notizia e se non ci siano casi di omonimia, Niccolò è nome ricorrente nei Ruffo.
Mi chiedevo anche se Ottaviano Pasqua non abbia equivocato circa la presenza dell'altra tomba, perchè sempre nel transetto c'era quella di Caterina Concublet, moglie del Caracciolo.... Cool ...e la confusione era facile.



Molto umilmente e cordialmente, Messer Embarassed Giorgio.



Caro Messere io cambierei la vostra firma:
"Molto ut
ilmente e cordialmente..." Razz Wink

Complimenti per la solerte ed appassionata applicazione, nonchè per l'apertura a 360° che avete verso le scienze storiche. Razz

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 6:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vi ringrazio per le belle parole di conforto e per il Vostro buon cuore.
...... il bello è che mi ero preparato anche una foto (tratta da Millenni in un giorno a Gerace di G. Oliva) dov'è visibile quello che dovrebbe essere lo stemma Conclubet.
E' la lastra tombale di Caterina Conclubet moglie di Giovanni Caracciolo.
Perchè sprecare il lavoro ? La posto.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Cordialmente, Messer Wink Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mar Set 09, 2008 1:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

messer giorgio ha scritto:
Vi ringrazio per le belle parole di conforto

Che, nel mio piccolo, mi permetto di condividere e replicare.

E' la lastra tombale di Caterina Conclubet moglie di Giovanni Caracciolo.
Perchè sprecare il lavoro ? La posto.

Giusto.
La povera e smangiucchiata lapide Concublet che, benchè vistosamente ferita dal tempo, ancora ci fa sentire la nobile voce d'una committenza raffinata, e di una manifattura conseguente.


Cordialmente, Messer Wink Giorgio.

Ossequi, Messere! Razz

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte medievale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 2.794