Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Stemma della Famiglia Crea (Stilo -RC-)
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Feb 23, 2018 11:51 pm    Oggetto: Ads

Top
Gianluca



Registrato: 24/06/08 23:12
Messaggi: 1
Residenza: Stilo

MessaggioInviato: Lun Giu 30, 2008 3:33 pm    Oggetto: Stemma della Famiglia Crea (Stilo -RC-) Rispondi citando

Qualcuno di voi conosce qualche sito internet dove posso trovare lo stemma nobiliare della famiglia Crea di Stilo (gratis)? oppure, percaso qualcuno ha un'immagine da mandarmi?
Io ho trovato su un libro solo una descrizione dello stemma: "l'arma della famiglia Crea era un campo d'azzurro carico, diviso da una fascia giallo-oro: nella parte superiore aveva tre stelle, nella inferiore un cuore al naturale”.

AIUTATEMI

_________________
-----------------------------------------------------
Gianluca
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Lun Giu 30, 2008 5:49 pm    Oggetto: Re: STEMMA ARALDICO: Famiglia Crea (Stilo -RC-) Rispondi citando

Gianluca ha scritto:
Qualcuno di voi conosce qualche sito internet dove posso trovare lo stemma nobiliare della famiglia Crea di Stilo (gratis)? oppure, percaso qualcuno ha un'immagine da mandarmi?

Il termine da te posto fra parentesi, gentile amico, riassume con l'efficacia della sintesi tutte le Wink "difficoltà di reperimento" che il quesito lasciava sottintendere!

Io ho trovato su un libro solo una descrizione dello stemma: "l'arma della famiglia Crea era un campo d'azzurro carico, diviso da una fascia giallo-oro: nella parte superiore aveva tre stelle, nella inferiore un cuore al naturale”.
AIUTATEMI

Il migliore aiuto viene proprio dalla descrizione da te riportata: qualunque sia la fonte (a proposito, quale fonte è? Se vuoi, segnalala anche con messaggio privato a me o ad altro Moderatore), essa permette di disegnarlo con sufficiente precisione.

É ovvio che partiamo dal presupposto che la fonte sia Wink attendibile e completa.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Giu 30, 2008 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Benvenuto nel forum Very Happy .
Potrebbe trovare interessante quanto riportato, riguardo alla torre Giordano, nel seguente sito:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Saluti, Messer Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
carnelevario



Registrato: 19/01/07 22:53
Messaggi: 371
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 8:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Carissimo Gianluca, un calorosissimo benvenuto da parte mia in questo stupendo Forum.
Se ha avuto modo di leggere qualche mio intervento, saprà che sono alla affannosa ricerca di tutto quello che riguarda le famiglie antiche di Stilo. Pertanto è con vero piacere che le invio qualche informazione sulla famiglia Crea nella quale, secondo l'esimio Vito Capialbi, la famiglia Carnevale di Stilo si trasfuse.
Un disegno in b.n. dell'arme dei Crea è riportato nel Settecento calabrese di Lobstein, vol. I. Le posto l'immagine scusandomi per la pessima qualità tecnica, tuttavia chi ha il volume del Lobstein ben sa quanto sia "voluminoso" e quindi difficile da adagiare sul letto di uno scanner.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La blasonatura è invece riportata dal barone U. Ferrari nel suo Armerista calabrese: d'azzurro alla fascia d'oro accompagnata in capo da tre stelle d'argento ed in punta da un cuore di rosso. Divisa: Cor Mundum Crea. Alias: Fides Tua.

Così ne parla Lobstein:
Antica famiglia originaria di Taverna, cui appartengono molti Sindaci dei Nobili di Stilo. Per più ampie notizie cfr. Giuseppe Soldatini, "La famiglia Crea di Stilo in Calabria", in Giornale Araldico-Genealogico-Diplomatico del cav. G.B. di Crollalanza, aprile-maggio 1874.

Rimango a sua completa disposizione per qualsivoglia scambio di opinioni sull'argomento.

_________________
Cordialità
Alberto Mario Carnevale
-----------------
SINE THESEO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Elia



Registrato: 13/08/08 14:19
Messaggi: 99
Residenza: Stilo

MessaggioInviato: Gio Ago 14, 2008 12:54 pm    Oggetto: Stemma Araldico Rispondi citando

Caro Gianluca,
leggendo il messaggio della tua ricerca, ti indico qualcosa di più preciso.
Qui di seguito puoi osservare la copia dello Stemma araldico della famiglia Crea di Stilo finemente colorato a mano all'epoca (1850 circa) con vivace acquerellatura a tempera.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Elia Fiorenza
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ago 14, 2008 2:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie all'amico Elia per il suo contributo. Le porgo innanzitutto il benvenuto tra noi, a nome di tutti gli amici del forum. Siamo lieti di contare tra noi un altro appassionato della nobile terra di Stilo, che va a infoltire un gruppetto già nutrito di conterranei di Campanella...

PS. Ho cambiato il titolo di questo topic, con intento garbatamente pedagogico. Infatti è inutile definire "araldico" uno stemma familiare, come si faceva nel pristino titolo: uno stemma o è araldico o non è uno stemma. Parlare di stemma araldico e come parlare di un "albero vegetale": pletorico.

Saluti,

Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
carnelevario



Registrato: 19/01/07 22:53
Messaggi: 371
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Gio Ago 14, 2008 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il mio più caloroso benvenuto al nuovo iscritto "Elia". E' un vero piacere per me vedere che il forum si va affollando Very Happy di stilesi.
Sarebbe molto interessante poter sapere la fonte dello stemma postato. Dall'immagine, infatti, sembra tratto da uno stemmario.

L'ultimo stemma differisce nel capo in alcuni particolari da quello blasonato dal Ferrari e riprodotto da Lobstein. Conoscendo le capacità araldiche dell'amico Scinuso già altre volte messe in luce Wink , cordialmente lo invito a blasonare lo stemma così come è riprodotto nell'immagine inserita dal gentile Elia.

_________________
Cordialità
Alberto Mario Carnevale
-----------------
SINE THESEO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ago 14, 2008 11:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non mi faccio pregare, se ciò può rendere possibili dei confronti con altre blasonature.

Direi:

Troncato. Nel primo: d'argento a tre stelle di cinque raggi male ordinate d'oro; nel secondo: d'azzurro al cuore cucito di rosso. Alla fascia d'oro attraversante sulla partizione.
Timbro: un elmo di tre quarti, graticolato, con celata abbassata, piumato con due piume, la destra d'argento, la sinistra d'azzurro. Cimato dalla corona baronale.



Mi attendo ogni...morsetto... Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
carnelevario



Registrato: 19/01/07 22:53
Messaggi: 371
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Ven Ago 15, 2008 6:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Mi attendo ogni...morsetto... Cool

Ecco il primo, piccolo piccolo... Razz
Troncato. Nel primo: d'argento a tre stelle d'oro di cinque raggi male ordinate ecc.
oppure:
Troncato. Nel primo: d'argento a tre stelle d'oro di cinque, ordinate una e due ecc.?

_________________
Cordialità
Alberto Mario Carnevale
-----------------
SINE THESEO
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 12:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentili Messeri abbiamo uno stemma in bianco e nero, uno a colori e probabilmente uno reale su una torre, ma Gianluca Rolling Eyes Rolling Eyes cosa ne pensa Rolling Eyes Rolling Eyes Question Question
Cordialmente e umilmente, Messer Wink Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 12:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

carnelevario ha scritto:
Scinuso ha scritto:
Mi attendo ogni...morsetto... Cool

Ecco il primo, piccolo piccolo... Razz
Troncato. Nel primo: d'argento a tre stelle d'oro di cinque raggi male ordinate ecc.
oppure:
Troncato. Nel primo: d'argento a tre stelle d'oro di cinque, ordinate una e due ecc.?


Caro Alberto,

"male ordinate", come scrivo nel mio blasone, significa appunto "ordinate una e due". Come "bene ordinate" significa "ordinate due e una". Sintesi sibilline ma preziose dell'araldica Wink .

Che siano d'oro, poi, dal mio blasone risulta...

Wink S.
Top
Profilo Invia messaggio privato
carnelevario



Registrato: 19/01/07 22:53
Messaggi: 371
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
"male ordinate", come scrivo nel mio blasone, significa appunto "ordinate una e due". Come "bene ordinate" significa "ordinate due e una". Sintesi sibilline ma preziose dell'araldica Wink .

Caro Furio, è un po' come la famosa "ombra di sole": imparo sempre qualcosa da te!

Scinuso ha scritto:
Che siano d'oro, poi, dal mio blasone risulta...

Certo. Nella mia blasonatura ne ho solo spostato la posizione, mi sembra che suoni meglio.

Riguardo alla corona baronale, il suo posizionamento sopra l'elmo mi fa pensare ad un titolo familiare e non ad uno personale: "Fam. Crea [nobile di Stilo] dei baroni di..." Se questa mia interpretazione fosse corretta, sarebbe interessante sapere quale era il feudo baronale. Forse il gentile Elia, a cui rinnovo sommessamente la richiesta di poter conoscere lo stemmario da cui ha tratto l'arma, potrebbe illuminarci.

_________________
Cordialità
Alberto Mario Carnevale
-----------------
SINE THESEO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'uso che tu richiami delle due corone per indicare il titolo personale e quello familiare fu introdotto e generalizzato dalla regolamentazione dello stato unitario a fine Ottocento, e non vorrei sbagliare ma direi che esso è estraneo alla tradizione dell'araldica meridionale. Ne sono abbastanza sicuro ma sarebbe interessante il parere di Phersu su questo. Chi avesse smentite farebbe buona cosa a postare degli esempi.

La corona baronale può stare su quell'arma per vari motivi: in particolare penso che sia una corriva maniera per indicare, nel nuovo stereotipato linguaggio araldico ottocentesco, che i Crea erano stati concessionari di un feudo nobile, come apprendo nel Dizionario... di CROLLALANZA, dal tempo di Carlo di Durazzo. Ovvero, pur senza essere insigniti, come sembra, del titolo di Barone (che ha da noi una travagliatissima vicenda....) indicarono con la nuova grammatica della Consulta che erano stati feudatari, e si presero la corona baronale. Il problema, davvero esemplificativo di quanto poco si attagliasse la legislazione sabauda, anche in questa materia, ai nostri precedenti usi e costumi, è che, come dicevo, il titolo di Barone ha da noi una vicenda assai complessa: esso passò, nel tempo, a designare solo quelli che ne erano stati clariis litteriis concessionari, oppure i fudatari di feudi senza titolo, oppure i feudatari c.d. de tabula militari meglio noti come suffeudatari, oppure tutti i feudatari in genere, sinchè addirittura scomparve nella legislazione borbonica.
La corona baronale finì per essere adottata, almeno nell'uso, da varie categorie di "baroni".
Insomma l'argomento è complesso assai e bisognerebbe affrontarlo con calma.
Quello che so, leggendo CROLLALANZA, è che una famiglia come i Crea può ben andar fiera della sua tradizione di patriziato cittadino: Conforto Crea è ricordato come difensore della sua patria contro i marchesi d'Arena cha ancora una volta ne insidavano la libertà. Come si dice hoc maiorum virtus , cui le "strampalatezze" della causidica araldica ottocentesca molto distano Wink .

Scinuso


L'ultima modifica di Scinuso il Sab Ago 16, 2008 2:28 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 2:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sullo stemma aggiungo che CROLLALANZA riporta:

D'azzurro alla fascia d'oro accompagnata in capo da tre stelle d'argento e in punta da un cuore di rosso.

Sembrerebbe la fonte di Von Lobestein.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Elia



Registrato: 13/08/08 14:19
Messaggi: 99
Residenza: Stilo

MessaggioInviato: Sab Ago 16, 2008 2:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

carnelevario ha scritto:
Scinuso ha scritto:
"male ordinate", come scrivo nel mio blasone, significa appunto "ordinate una e due". Come "bene ordinate" significa "ordinate due e una". Sintesi sibilline ma preziose dell'araldica Wink .

Caro Furio, è un po' come la famosa "ombra di sole": imparo sempre qualcosa da te!

Scinuso ha scritto:
Che siano d'oro, poi, dal mio blasone risulta...

Certo. Nella mia blasonatura ne ho solo spostato la posizione, mi sembra che suoni meglio.

Riguardo alla corona baronale, il suo posizionamento sopra l'elmo mi fa pensare ad un titolo familiare e non ad uno personale: "Fam. Crea [nobile di Stilo] dei baroni di..." Se questa mia interpretazione fosse corretta, sarebbe interessante sapere quale era il feudo baronale. Forse il gentile Elia, a cui rinnovo sommessamente la richiesta di poter conoscere lo stemmario da cui ha tratto l'arma, potrebbe illuminarci.


Tale stemma è edito da DILIGENTI ULISSE EDITORE
OGGETTO: STEMMA CREA DI STILO (CALABRIA) FINE '800
Descrizione: Stemma araldico della famiglia, finemente colorato a mano all’epoca con vivace acquerellatura a tempera. La stampa è accompagnata da pagine con testo storico descrittivo mm 320x235 foglio

Libreria TRIPPINI Sergio - Gavirate (VA) - Italy

_________________
Elia Fiorenza
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 2.248