Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Araldica dei Vescovi di Gerace
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Feb 24, 2018 12:00 am    Oggetto: Ads

Top
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi corrego sullo stemma Calceopilo: è vero perchè fu usato dalla famiglia. E'ragionevole che risalga al vescovo che, divenuto latino, doveva dotarsi di stemma.

A Giacomo il Calabro seguirono altri tre vescovi latini: Angelo (1400-1418\9), Paolo (1419-1429), Aymerico (1429-1444). Poi un greco, Drositano, poi (1461) , Calceopilo.

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
A Giacomo il Calabro seguirono altri tre vescovi latini: Angelo (1400-1418\9), Paolo (1419-1429), Aymerico (1429-1444). Poi un greco, Drositano, poi (1461) , Calceopilo.

Dei primi quattro si sa l'eventuale cognomen?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Cari corrispondenti,

l'origine dell'araldica vescovile per la Diocesi deve coincidere necessariamente con la sua latinizzazione: si intende che fino ad allora i nostri Presuli non innalzarono armi in qualità di vescovi, esseno questo costume sconosciuto alla cultura greca.

Non è un caso che il primo emblema che ci consti pertenga ad Athanasio, ed è anzi abbastanza ragionevole ritenere che egli lo abbia assunto dopo l'abbandono del rito greco ( a meno che -SUPERIPOTESI!- NON SIA ADDIRITTURA UNO STEMMA DI FANTASIA...ATTRIBUITOGLI IN SEGUITO MAGARI DALL'ERUDITO VESCOVO PASQUA!!! Mi senbra un'idea affascinante e fondata, ditemi che ne pensate).

Prima della data fatidica, in realtà, non mancarono vescovi latini della Diocesi ancora greca. Il primo quel Giacomo "Calaber" proveniente dalla Diocesi di Mileto ( un normanno??), eletto attorno al 1380,per cui cfr. D'Agostino, Da Locri a Gerace, p.222). Può darsi che egli innalzasse uno stemma familiare o personale. Difficile davvero saperlo.

Caro Scinuso, Mi pare che, come già detto da Phersu, l'anteriorità dello stemma sul Palazzo rispetto a quello in Cattedrale faccia cadere l'ipotesi che lo stemma sia stato attribuito a posteriori da Ottaviano Pasqua.
La tua considerazione sulla grecità della cattedra geracese, perciò eventualmente anaraldica, non è peregrina.
Però i vescovi dall'età normanna in poi furono riportati all'obbedienza di Roma, e tra i presuli la maggior parte fu occidentale, dunque avvezza all'uso araldico...
mmmhhhh....mi pare che ci sia poco da meditare Sad almeno finchè non troveremo qualche attestazione concreta del XV sec...

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusa Embarassed Furio, non mi ero accorta della tua risposta su Calceopulo, data mentre postavo il precedente messaggio... Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Però i vescovi dall'età normanna in poi furono riportati all'obbedienza di Roma, e tra i presuli la maggior parte fu occidentale, dunque avvezza all'uso araldico...

Sì.
Fermi restando però i veti che gerarchicamente ostavano all'uso di stemmi da parte dei religiosi, poi superati de facto dal volitivo Bonifacio VIII.


mmmhhhh....mi pare che ci sia poco da meditare Sad almeno finchè non troveremo qualche attestazione concreta del XV sec...

Giustissimo.

Credo occorra darsi da fare in tal senso.

E non solo: anche per diversi stemmi vescovili molto più vicini a noi le fonti sopra citate tacciono...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Scusa Embarassed Furio, non mi ero accorta della tua risposta su Calceopulo, data mentre postavo il precedente messaggio... Wink


Figurati Wink

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:
Scinuso ha scritto:
A Giacomo il Calabro seguirono altri tre vescovi latini: Angelo (1400-1418\9), Paolo (1419-1429), Aymerico (1429-1444). Poi un greco, Drositano, poi (1461) , Calceopilo.

Dei primi quattro si sa l'eventuale cognomen?


Nessun cognomen ma una notizia da D'Agostino, cit. p.224, secondo cui Paolo fu vescovo sipontino dal 1414. Cattedra latina, per cui egli ebbe uno stemma. E non dovrebbe essere impossibile da trovare...chissà?

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Nessun cognomen ma una notizia da D'Agostino, cit. p.224, secondo cui Paolo fu vescovo sipontino dal 1414. Cattedra latina, per cui egli ebbe uno stemma.

Attenzione: a differenza dei suoi predecessori dugenteschi, non aveva il veto ad usarlo.
É cosa ben diversa dal dovere di usarlo.
Speak to the hand

E non dovrebbe essere impossibile da trovare...chissà?

Se potessimo ancora disporre di sigilli, e/o di atti coevi, concorderei con te... ahgg_sadwavey

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Giusto.
Ci servirebbe un bello storico locale garganico.

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi pare che esista una pubblicazione sui vescovi pugliesi in cui si potrebbe trovare qualche notizia su questo vescovo e il suo stemma.

Proverò ad Cool indagare presso una mia corrispondente pugliese che devo sentire tra poco. Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 3:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

...certo, ma non dimentichiamo che a noi Paolo interessa soprattutto Wink nella sua veste di vescovo geracese...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 4:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Mi pare che esista una pubblicazione sui vescovi pugliesi in cui si potrebbe trovare qualche notizia su questo vescovo e il suo stemma.

Di sicuro ne esiste una sui vescovi rk01_bebe nati (non di, si badi bene!) a Barletta.
Probabilmente ne esistono diverse altre a livello locale.
Magari ne esistesse una a livello regionale!


Proverò ad Cool indagare presso una mia corrispondente pugliese che devo sentire tra poco. Wink

Wink Ottima idea.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Sab Dic 13, 2008 10:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Phersu ha scritto:
Scinuso ha scritto:
A Giacomo il Calabro seguirono altri tre vescovi latini: Angelo (1400-1418\9), Paolo (1419-1429), Aymerico (1429-1444). Poi un greco, Drositano, poi (1461) , Calceopilo.

Dei primi quattro si sa l'eventuale cognomen?


Nessun cognomen ma una notizia da D'Agostino, cit. p.224, secondo cui Paolo fu vescovo sipontino dal 1414. Cattedra latina, per cui egli ebbe uno stemma. E non dovrebbe essere impossibile da trovare...chissà?


Citazione:
GIACOMO era stato nominato da Urbano VI nel 1382 ed anche lui fu costretto a lottare contro la prepotenza dei signorotti locali.
Suo più fiero antagonista fu quell'Alberico Barbiano che aveva avuto in feudo da Carlo III la Contea di Gerace.

Niente di notevole mentre fu vescovo ANGELO (1400-1419), già Decano della Chiesa di Aversa, pastore buono e molto interessato alla vita spirituale della Diocesi.

Personalità più spiccata ebbe invece il suo successore, PAOLO, traslato da Manfredonia il 12 giugno 1419. In Diocesi, egli emanò delle regole precise sul comportamento del clero (stabilì l'obbligo della residenza per i parroci, prescrisse la tonsura e l'abito talare, stabilì la clausura) e governò lodevolmente. Secondo il PASQUA tenne anche un Sinodo.
Nel 1425 fu nominato amministratore Apostolico della Archidiocesi di Reggio ed il 4 febbraio 1429 divenne Arcivescovo della stessa.

Dopo una brevissima vacanza, la Cattedra fu occupata il 18 marzo dello stesso anno da AMERICO, già Cantore della Chiesa di Bisignano, Vicario generale della chiesa reggina e commendatario di S. Nicola di Calamizzi ... omissis......Cessò di vivere il 7 maggio 1444.


Il tutto da Dalla morte di Dulcino a Mons. Michele Alberto Arduino di Enzo D'Agostino in Mons. Michele Arduino - scritti in onore, 1973

Credo che ci sono buoni spunti per la ricerca.

Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Dom Dic 14, 2008 2:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:
...certo, ma non dimentichiamo che a noi Paolo interessa soprattutto Wink nella sua veste di vescovo geracese...



Infatti. Si servì costui del suo stemma (ammesso che lo ebbe) anche nella nuova diocesi di usi greci? Chissà Question Question Question Come funzionano le cose nelle diocesi orientali oggi? In particolare nell'uso sfragistico?

In attesa, direi di procedere...

Calceopilo muore nel 1497, chi gli succede?

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Dom Dic 14, 2008 2:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vista la Cronotassi della Diocesi di Reggio Calabria, il nostro PAOLO dovrebbe essere PAOLO di SEGNI.

Cordialmente, Messer Trilly-09-17erin_results[1] Giorgio.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 5.005