Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

S. Maria Mantinea e S. Filippo d'Argirò
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte medievale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Feb 21, 2018 3:03 pm    Oggetto: Ads

Top
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Mar Giu 30, 2009 4:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
messer giorgio ha scritto:
Non so il luogo esatto di dov'era il Monastero,


Subito dopo l'ospedale di S. Giacomo, nella curva, a sinistra c'è una salita che porta ad uno spiazzo con ruderi sulla destra: quello era il monastero, situato sulle mura e affacciato sulla strada del Borghetto.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questi i ruderi?

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Giu 30, 2009 4:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Esattamente caro messere! Wink
Il vostro archivio è come la borsa di Mary Poppins o il cilindro di Sylvan, come preferite! Laughing Laughing

Il Monastero era attaccato ad occidente alle fabbriche di S. Maria di Mantinea, su cui oggi insiste un palazzo.

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Mar Giu 30, 2009 10:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Esattamente caro messere! Wink
Il vostro archivio è come la borsa di Mary Poppins o il cilindro di Sylvan, come preferite! Laughing Laughing

Il Monastero era attaccato ad occidente alle fabbriche di S. Maria di Mantinea, su cui oggi insiste un palazzo.


Questi ruderi mi hanno sempre incuriosito (come un pò tutti i ruderi di Gerace) ma non sapevo che riguardassero il Monastero Embarassed

Posso aggiungere che in un angolo della roccia c'è, scavato, quello che io chiamo un lavabo in quanto vi è un bordo.
Inoltre, prima che facessero la pavimentazione, era visibile a terra, tra il muro esterno e la ringhiera, una buca in cui si vedeva chiaramente un piccolo spicchio di volta.
Ciò significa che i ruderi che vediamo, probabilmente, poggiano su altri vani. Molto più sotto, a livello strada del Borghetto, murate, si trovano delle grotte in uso ad artigiani.
Tra i tanti progetti esistenti vi è anche quello di riaprire queste grotte.
Se verrà demolito completamente il muraglione che li nasconde, si potrebbero trovare altre tracce del Monastero soprastante Wink

Tra le cose che m'incuriosiscono ci sono queste


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E' situata, all'interno, subito a destra dell'acceso di un rudere Rolling Eyes


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Semplice feritoia in un muro o monofora su parete di chiesa? Confused
Siamo in zona S. Maria di Mantinea.

Bye bye Harry Messer George Potter

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mer Lug 01, 2009 11:40 am    Oggetto: Rispondi citando

messer giorgio ha scritto:
Bye bye Harry Messer George Potter

...alias il maghetto di Gerace! Very Happy

Bye, Sir! Wink

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mer Lug 01, 2009 2:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro sir Potter...ehm... messer giorgio,

Nella prima foto sembrerebbe ritratta un'acquasantiera, nella seconda c'è chiaramente una monofora medievale pertinente alla chiesa.
S. Maria di Mantinea era una grangia di S. Filippo d'Argirò (incredibile ma vero, un Monastero extraurbano che aveva una grangia in città Shocked ); quando i Padri si trasferirono in città abbandonando il sito rurale, occuparono la chiesa di S. Maria di Mantinea, perciò la monofora può a ben ragione essere pertinente alla ex S. Maria divenuta chiesa conventuale di S. Filippo.

Bellissima la notizia che dai circa i vani sottostanti: aspettiamo con trepidazione che vengano alla luce! Razz

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Mer Lug 01, 2009 10:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Caro sir Potter...ehm... messer giorgio,

Nella prima foto sembrerebbe ritratta un'acquasantiera, nella seconda c'è chiaramente una monofora medievale pertinente alla chiesa.
S. Maria di Mantinea era una grangia di S. Filippo d'Argirò (incredibile ma vero, un Monastero extraurbano che aveva una grangia in città Shocked ); quando i Padri si trasferirono in città abbandonando il sito rurale, occuparono la chiesa di S. Maria di Mantinea, perciò la monofora può a ben ragione essere pertinente alla ex S. Maria divenuta chiesa conventuale di S. Filippo.

La monofora si trova, però, difronte il palazzo, menzionato in un post precedente, ma dalla parte superiore.

Bellissima la notizia che dai circa i vani sottostanti: aspettiamo con trepidazione che vengano alla luce! Razz



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Notare come in pochi metri troviamo 3 diversi tipi di aperture.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 3:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

messer giorgio ha scritto:

La monofora si trova, però, difronte il palazzo, menzionato in un post precedente, ma dalla parte superiore.

Si, penso di ricordare quel rudere: il problema è che essendo stati gli stessi ruderi alquanto...rimaneggiati Evil or Very Mad allo scopo di creare uno spazio ricreativo non so quanto frequentato... Rolling Eyes è difficile stabilire quanto resti delle vecchie fabbriche della chiesa e del Monastero di S. Maria Mantinea e quanto di S. Filippo. Può darsi che quel palazzo abbia preso il posto del Monastero mentre la Chiesa dovrebbe essere stata riutilizzata dai frati di S. Filippo.
Enzo D'Agostino ha ritrovato un disegno bellissimo che riporta le fabbriche di S. Filippo intra moenia: ho cercato di orientarmi con quanto resta ma credimi che è difficilissimo, per come sono ridotti quei resti. Ne posterò una scansione tra poco.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Notare come in pochi metri troviamo 3 diversi tipi di aperture.

Certo, essendo stato il sito frequentato e riedificato più volte, è ovvio che si ritrovano tantissime fasi: la prima a destra è una monofora medievale, quella centrale è una tipica finestra che può essere 400 o 500esca (forse più 500esca), quella alla sinistra si dovrebbe vedere meglio anche nel contesto della parete in cui si trova.

Un sopraluogo è d'uopo, qui e alla Porta del Sole... Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 10:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

messer giorgio ha scritto:
da Fiore ha scritto:
messer giorgio ha scritto:
Non so il luogo esatto di dov'era il Monastero,


Subito dopo l'ospedale di S. Giacomo, nella curva, a sinistra c'è una salita che porta ad uno spiazzo con ruderi sulla destra: quello era il monastero, situato sulle mura e affacciato sulla strada del Borghetto.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questi i ruderi?



Leggendo, sempre su Calabria bizantina, il lavoro di E. D'Agostino Il Monastero di San Filippo d'Argirò in Gerace .... noto che il sito del Monastero viene posizionato in luogo diverso rispetto ai nostri ruderi.
Infatti nella seconda piantina, presente nell'articolo, il sito urbano del Monastero viene indicato a destra di Largo S. Giovanni Battista quindi qualche centinaio di metri al di sopra dei nostri ruderi.

Inoltre nel disegno che evidenzia il complesso urbano del Monastero noto un balcone, che guarda verso le mura della città, su 7 archi, indicato con il IX.
Ebbene tuttora al Borghetto esiste una costruzione con un balcone che guarda verso il mare con 6 o 7 archi. E' un indizio ?


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 10:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:

quella alla sinistra si dovrebbe vedere meglio anche nel contesto della parete in cui si trova.

Un sopraluogo è d'uopo, qui e alla Porta del Sole... Wink


......quella a sinistra


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 11:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro messere, rileggendo l'eccellente saggio di Enzo D'Agostino (quanti documenti incredibili Shocked per un periodo antichissimo!!), ho trovato elementi più precisi per il monastero, e anche per la porta...


Questi i disegni che si datano al XVIII secolo, (mentre la descrizione risale al 1507) e sono tratti dal Cod. Vat. Lat. 10606,ff.191v.-192r., pubblicate alle pp. 80 e 82 del saggio di E. D'Agostino, Il Monastero di S. Filippo d'Argirò in Gerace attraverso il Cod. Vat. Lat. 10606 ed altri documenti, in Civiltà bizantina nei territori di Gerace e Stilo, Soveria Mannelli 1998, pp. 345-382:




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Notare come il monastero si appoggi sulle mura.
Per quanto riguarda il balcone sostenuto dagli archi, quello che tu posti è proprio nel Borghetto, dalla parte inferiore del Monastero, mentre quello che si vede nel disegno (che è ritratto da Est), è in seconda fila rispetto al Monastero di S. Filippo, cioè più verso l'interno della città, verso occidente.

Gli archi ancora esistenti sotto quel palazzo della tua foto, sono quelli delle mura del Borghetto, situati più in basso delle mura della città.
E in un passo della Platea del 1507 a cui erano allegati i due disegni, si dice che sotto la rocca del Monastero, si demolirono case (evidentemente extramoenia) per fortificazione della città.

Con buona approssimazione si tratta proprio di queste mura ancora esistenti alla base di palazzi al Borghetto! Razz

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 11:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Intanto per la finestra che prima non si vedeva bene, ora ti posso dire che ha la ghiera in blocchi lapidei, ma essendosi spostato un concio di chiave, da questa prospettiva della ripresa non capisco se l'arco era a sesto acuto, così come sembra. Wink

P. S. Mi sono accorta di aver scritto che S. Filippo era attaccato ad Occidente a S. Maria Mantinea; mi sono confusa evidentemente con il Monastero femminile di S. Pantaleone, che sorgeva dove oggi c'è un palazzo.
S. Maria di Mantinea era la chiesa che venne occupata dai frati di S. Filippo perchè loro dipendenza, perciò si identifica con lo stesso monastero.
Nel disegno visto da Est, che ho postato prima, si vede alla destra un campanile a vela che può essere identificato con quello di S. Pantaleone.

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 10:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi scuso in anticipo se faccio l'avvocato del diavolo Sad

E. D'Agostino Il Monastero di San Filippo d'Argirò in Gerace ... pagg. 376 in Calabria Bizantina

Pag. 376
Nella platea del 1507, f. 108r, si legge che la grangia limita con la porta antica del Castro seu pertusa grandi, cioè con la porta del Borghetto, altrimenti detta " Maggiore ".
Sia l'orto di S. Filippo che il monastero di S. Pantaleone limitavano con la chiesa di S. Giovanni Battista, come si legge in un atto notarile degli inizi dell'Ottocento:
nota 99 ......................
In un altro atto notarile (Not. Francesco De Luca, Gerace 20.9.1801) è detto esplicitamente che il monastero di S. Pantaleone era sito " nella Parrocchia di S. Giovanni Battista ".

Quanto sopra ci dice che la grangia si estendeva dalla Chiesa di S. Giovanni Battista sino alla Porta del Borghetto.
Distanza eccessiva secondo il mio parere.
Salvo considerare il luogo indicato sulla piantina da D'Agostino.
Sul luogo indicato vi è una grossa struttura posizionata sulle mura che si affaccia sul Borghetto ed è limitante con la chiesa di S. Giovanni Battista.
In questo caso con l'orto sottostante ci troviamo in prossimità della Porta del Borghetto.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 1:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Fermo restando che stiamo parlando di un contesto molto ristretto (si tratta solo di poche decine di metri...), qui ci si deve intendere su quella "porta antica del Castro seu pertusa grande"...
Io non penso proprio che possa essere la Porta del Borghetto...
Se è porta del Castro, non può esserlo del Borghetto, agglomerato di case sorto fuori le mura antiche!!! Il Castro è solo la parte alta della città, non comprende il Borghetto.
Quella del Borghetto sarà pure la porta maggiore (ma non so quali e soprattutto di quale periodo siano le fonti che inducono Gemelli a definirla così), ma certamente non del Castro!! La primitiva cinta del Castro geracese escludeva completamente il Borghetto, così denominato proprio perchè sorto extra-moenia.
I due borghi geracesi saranno anch'essi fortificati, ma successivamente, tanto che le case sotto l'orto di S. Filippo vengono abbattute, come riporta la Platea del 1507 (ma la parte in cui si parla di ciò è un'aggiunta del 1589, come avverte il D'Agostino), per costruire opere di fortificazione, cioè le mura del Borghetto.

Viceversa, secondo me, la Porta antica del Castro non può che essere la Porta del Ponte, che sorgeva proprio presso quei ruderi di cui stiamo parlando.
Nella Platea 500esca tra i limiti della grangia non è affatto nominata la chiesa di S. Giovanni Battista, fermo restando che i ruderi in oggetto rientrano nel territorio della Parrocchia stessa; è il documento successivo che parla dell'orto che limita con l'edificio parrocchiale.
La distanza tra S. Giovanni e il sito in oggetto mi pare che possa essere accettabile, e l'estensione della grangia tra questa e la Porta del Ponte mi sembra giusta.

Ma tutto è discutibile e ancora incerto in mancanza di dati materiali... Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 1:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sicuramente sarebbe più facile se scoprissimo qual'è casa Alagò e qual'è la porta che viene raffigurata nel disegno.

Solo per curiosità ti faccio notare come nella foto da me postata sulla destra è presente, come nel disegno, una chiesa con campanile (S. Martino).
Tu mi farai notare che, nel disegno, della chiesa si vede la parte posteriore con campanile a vela. Vero. Ma noi sappiamo che la chiesa attuale di S. Martino è stata ricostruita dopo il terremoto del 1783 cambiando anche l'orientamento.
Quindi nel '500, invece della facciata, da questa angolazione era visibile il retro della chiesa magari con campanile a vela.
Ancora davanti agli archi della foto sono visibili i ruderi che potrebbero essere i locali indicati con il VII e VII del disegno e forse un frammento delle mura.

Una visita sul luogo potrebbe dire di più .........la granita è già pagata Wink

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Lug 04, 2009 2:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Attento, sul disegno c'è la didascalia con il numero VI, e il fabbricato con la chiesa a destra è indicato come Monastero di S. Pantaleone di Monache Very Happy
E poi ambedue le strutture (S.Filippo e S. Pantaleone) si vedono alte sulle mura (indicate in basso con la didascalia muri della città), mentre S. Martino è nella parte bassa del Borghetto.
Nel disegno non è raffigurata la porta della città, ma quella del Monastero che accedeva all'orto: nel disegno da oriente (con la chiesa vista dalle absidi), è in fondo, indicata con il numero I, nella veduta da occidente, con la facciata della Chiesa, è quella ben disegnata con il portale bugnato e i gradini davanti.
La porta urbica doveva trovarsi nel livello in primo piano del disegno, in corrispondenza delle mura.
Se fosse stata la porta del Borghetto, non vedo come potrebbe essere stata confinante, visto che essa è molto in basso rispetto alla cinta muraria della città.


...comunque ...la granita ci aspetta!! Razz

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte medievale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.5