Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Stemma Candida da Gerace
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Feb 23, 2018 11:54 pm    Oggetto: Ads

Top
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2009 8:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Quanto detto da Ioannes sintetizza in modo efficace pro e contro dell'uso della sirena in ambito ecclesiastico: mi complimento davvero per la bella disamina! Razz

Concordo in pieno con messer giorgio: la diversa committenza, che in questo caso è laica, nello stemma del 1751 è la spiegazione del "ripristino" della sirena.
A ciò si aggiunganno le restrizioni che, secondo quanto spiegato da S. E. von Lobstein, sopravvennero nell'Ordine, riservando l'uso del capo di Malta ai gradi superiori e concedendo soltanto l'accollamento dello scudo alla Croce o, come in questo caso l'uso della Croce fuori scudo, a quelli inferiori.

Mancando il vasto capo di Malta, sarebbe stato difficile restituire altrimenti lo stemma del prelato.


Rimane però un dubbio: perchè lo stemma dei Candida siracusani indicato dal Mango di Castelgerardo è così diverso, mentre quello dei geracesi, che pur si sa essere provenienti da Siracusa, è più simile a quello dei Candido napoletani?

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Lun Ott 26, 2009 10:10 am    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Quanto detto da Ioannes sintetizza in modo efficace pro e contro dell'uso della sirena in ambito ecclesiastico: mi complimento davvero per la bella disamina! Razz

Sì, concordo e approvo le lodi, davvero meritate.
E colgo l'occasione per una precisazione: il cardinal Antonelli usò (come abbiamo visto) un tritone, mentre la sua famiglia usava una sirena in atto di pettinarsi (come conferma C. A. Bertini Frassoni nell'editare il ms. di T. Amayden sulle Famiglie romane, Roma 1910, vol. I, p. 107).
Forse il porporato scelse di usare il "marito" della sirena sia per i pudibondi motivi finora indicati, sia perchè aveva un eccelente prototipo formale cui ispirarlo: la celeberrima scultura berniniana del tritone che suona la buccina, ancor oggi visibile nella fontana posta alla sommità della romana Via del Tritone.
Scultura che è stata riprodotta quasi alla lettera, come ben si intravede nello stemma postato da Ioannes.


Concordo in pieno con messer giorgio: la diversa committenza, che in questo caso è laica, nello stemma del 1751 è la spiegazione del "ripristino" della sirena. A ciò si aggiunganno le restrizioni che, secondo quanto spiegato da S. E. von Lobstein, sopravvennero nell'Ordine, riservando l'uso del capo di Malta ai gradi superiori e concedendo soltanto l'accollamento dello scudo alla Croce o, come in questo caso l'uso della Croce fuori scudo, a quelli inferiori.
Mancando il vasto capo di Malta, sarebbe stato difficile restituire altrimenti lo stemma del prelato.

Sì, giusto.

Rimane però un dubbio: perchè lo stemma dei Candida siracusani indicato dal Mango di Castelgerardo è così diverso, mentre quello dei geracesi, che pur si sa essere provenienti da Siracusa, è più simile a quello dei Candido napoletani?

Beh, non sarebbe la prima volta se fossimo in presenza della "clonazione" dell'arma di un ramo "maggiore" della famiglia, o di una famiglia omonima e più nota...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
MICHELE SCAGLIONE



Registrato: 22/04/08 16:53
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Mer Ott 28, 2009 3:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:
da Fiore ha scritto:
Rimane però un dubbio: perchè lo stemma dei Candida siracusani indicato dal Mango di Castelgerardo è così diverso, mentre quello dei geracesi, che pur si sa essere provenienti da Siracusa, è più simile a quello dei Candido napoletani?

Beh, non sarebbe la prima volta se fossimo in presenza della "clonazione" dell'arma di un ramo "maggiore" della famiglia, o di una famiglia omonima e più nota...

Ammesso che di “clonazione” dell’arma si tratti, questa deve aver avuto luogo già a Siracusa, sin da prima dell’arrivo a Gerace nel 1552 del Vescovo Candida e dei suoi congiunti: altrimenti, quale motivo avrebbe avuto il Vescovo per voler occultare o rimuovere dal proprio stemma le tre fiamme - peraltro, evocatrici (ad esempio) della Pentecoste - anziché la “lasciva” ed imbarazzante sirena a doppia coda? (lascio all’ottimo Ioannes il compito di elencare quali e quanti simboli cristiani siano rappresentabili da una o più fiamme accese).
Aggiungo, che Antonino Mango di Casalgerardo, così come Vincenzo Palizzolo Gravina, Angelo Aprile ed altri ancora, si rifacevano tutti, invariabilmente (e non solo per lo stemma di questa famiglia), al blasone riportato da Filadelfo Mugnos nel suo “Teatro genologico delle famiglie nobili titolate feudatarie ed antiche nobili de’ Regni di Sicilia vltra e citra viventi ed estinte”, i cui tre volumi furono pubblicati fra il 1647 ed il 1670 (ovvero, cent’anni dopo l’arrivo a Gerace della Iª generazione dei Candida) e che costoro, unanimemente riconoscevano, deferenti, un’incontestata e forse, in parte, immeritata autorevolezza ed attendibilità a tale fonte, riproducendo fedelmente e perpetuando acriticamente “in sæcula sæculorum” ogni suo contenuto, comprese alcune congetture (anche araldiche, non solo genealogiche) talvolta fantasiose, assurte nel tempo alla dignità di dogmi. (magari, non in questo caso, così come, neppure per gli stemmi meglio conosciuti delle principali famiglie del Regno, ma ciò è sicuramente riscontrabile in altri casi che potrebbero essere portati ad esempio).

_________________
«“TEMPORIS DENTES SCALIONUM GLORIA OBTRIVIT~
~MANSURA EST ERGO USQUE AD TEMPUS MANET”»
da: “Recensentur Familiæ Nobilium” in “Veneranda Locrensis, hoc est Martyris Hieracensis Elogia” dell'U.J.D. Can. Don Francesco Malarbì - (1727)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mer Ott 28, 2009 11:29 am    Oggetto: Rispondi citando

MICHELE SCAGLIONE ha scritto:
Ammesso che di “clonazione” dell’arma si tratti, questa deve aver avuto luogo già a Siracusa, sin da prima dell’arrivo a Gerace nel 1552 del Vescovo Candida e dei suoi congiunti: altrimenti, quale motivo avrebbe avuto il Vescovo per voler occultare o rimuovere dal proprio stemma le tre fiamme - peraltro, evocatrici (ad esempio) della Pentecoste - anziché la “lasciva” ed imbarazzante sirena a doppia coda?

Probabilissima è l'"antica clonazione", caro amico mio!
Tanto più che, in assenza di essa, il Vescovo non solo avrebbe dovuto occultare le fiamme, ma anche spostare le stelle
.

(lascio all’ottimo Ioannes il compito di elencare quali e quanti simboli cristiani siano rappresentabili da una o più fiamme accese).

Sì, attendiamo lumi (è il caso di dirlo!) da lui.

(...) costoro, unanimemente riconoscevano, deferenti, un’incontestata e forse, in parte, immeritata autorevolezza ed attendibilità a tale fonte, riproducendo fedelmente e perpetuando acriticamente “in sæcula sæculorum” ogni suo contenuto, comprese alcune congetture (anche araldiche, non solo genealogiche) talvolta fantasiose, assurte nel tempo alla dignità di dogmi. (magari, non in questo caso, così come, neppure per gli stemmi meglio conosciuti delle principali famiglie del Regno, ma ciò è sicuramente riscontrabile in altri casi che potrebbero essere portati ad esempio).

Vero.
Un "vezzo" antico e mai scomparso, purtroppo...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 9:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

......sicuramente non dico niente di nuovo se credo di aver visto Shocked una variante dello stemma.....

.....anzi uno stemma che, mi pare Rolling Eyes , presenti gli elementi degli stemmi laico e religioso insieme....anche se messi un pò ........

....è già conosciuto visto che è moderno Wink

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 10:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

..... Confused Confused Confused ...

messere? Question
Vi potreste spiegare meglio?? Shocked

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 10:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

....tipo un partito semi-troncato Shocked

..... nel partito la sirena con tre stelle al capo

......nel troncato nel 1° la Croce di Malta nel 2° tre stelle tra le onde, in fascia una stella...


.....chiariamo è una descrizione Rolling Eyes non un tentativo di blasonare.... Embarassed

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 10:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Shocked

scusate, caro messere... Shocked dove l'avete visto e in che materiale?

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 11:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

....inciso su marmo.......moderno......e Candida


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mar Nov 03, 2009 10:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Shocked Shocked Shocked Shocked ...Messere, non mi dire...

...una lapide "recente" nel cimitero, forse!?

Con un (peraltro pregevole) tentativo di sintesi dei diversi stemmi "storici"?

...oh Confused perbacco...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giovanni Grimaldi



Registrato: 12/12/08 20:01
Messaggi: 151

MessaggioInviato: Gio Nov 05, 2009 5:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Gentili signori,

trovo molto interessante l'argomento araldico in questione,
anche perchè mi sono occupato un pò della genealogia della famiglia
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I Filangieri, come sappiamo, erano un ramo collaterale dei Sanseverino.
Essi discendevano da Angerio, Signore di San Adiutore, che diede il suo patronimico alla stirpe dei Filangieri ("Filii Angerii").

La famiglia ebbe in origine come proprio stemma solo un campo 'argento (come era lo stendardo sulla torre del castello di Diano, oggi Teggiano, in Campania), che probabilmente fu il colore del casato fra i sec XI-XIII.

Secondo la tradizione, poi, durante la battaglia di Benevento del 26-2-1266, Ruggero Sanseverino (* 1237 ca. + Marsico 1285), 3° Conte
di Marsico, Barone di Sanseverino, ecc., per incoraggiare i suoi soldati in un momento difficile dello scontro legò alla sua spada una camicia intrisa del sangue di un capitano nemico da lui ucciso e formandone così una bandiera li portò alla vittoria. Da quell'impresa, re Carlo I d'Angiò, volle che sull'antico stemma d'argento dei Sanseverino fosse posta una fascia rossa.

La famiglia FILANGIERI uso invece, nei secoli, lo stemma
"croce di azzurro su argento"

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Da Giordano III Filangieri (XIII sec.) discesero i Filangieri di Sicilia (detti FILINGERI) che in seguito caricarono lo stemma avito con campanelle,
ottenendo "9 campanelle poste in croce di nero su croce di argento su rosso"

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Dal fratello del detto Giordano III,
Aldoino (o Arduino) (+ 27/12/1283), 1° Signore di Candida (1269) discesero i Filangieri di Candida (o semplicemente Candida).

Un suo discendente infatti, Giordano (+ in Benevento prima metà XIV sec.), fu il capostipite dei Filangieri di Benevento, Lucera (divenuti poi Candida) dei Candido e dei Conti Candida Gonzaga.

Furono i Candida ad usare la detta sirena.

Infatti i Filangieri de Candida Gonzaga usarono poi come stemma
"croce di azzurro su argento - sirena a 2 code al naturale uscente da mare di azzurro su argento"

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


alias: "sirena a 2 code di carnagione coronata di oro su mare di verde su argento - croce di argento su azzurro"

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


volendo ricordare lo stemma antico e quello del loro ramo, con la sirena.

Per quanto ne so però i CANDIDO di Siracusa
non erano di questa famiglia.
Loro usavano infatti come arma: d’oro, a tre fiamme serpeggianti di rosso uscenti dalla punta, e tre stelle dello stesso, ordinate in fascia nel capo.

A questo punto bisognerebbe sapere innanzitutto se i Candida di Gerace erano ramo di quelli campani.

Perchè se erano provenienti da Siracusa ma usarono stemma simile a quello dei Candido napoletani lo fecero per abbinare la loro ascendenza a quella di famiglia ancora più illustre?

Pasquale Scaglione in "Storie di Locri e Gerace messe in ordine ed in rapporto con le vicende... etc." scrive appunto che:
"Nell'anno poi 1567 venn'eretto in Gerace il Seminario de'Clerici, stando Vescovo Monsignor Andrea Candida, Siracusano di Patria, e la discendenza de' suoi collaterali esiste tutt'ora in Gerace."

Forse la lapide di Antonino Candida
ricorda la sirena per reclamare discendenza dai Candida di origine campana e le tre stelle per ricordare lo stemma della sua famiglia di Siracusa?

_________________
Giovanni Grimaldi

"Ricordate le gesta compiute dai nostri padri ai loro tempi e ne trarrete gloria insigne e nome eterno."

(Maccabei, Libr. 1, cap. 2, v. 51)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven Nov 06, 2009 9:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Chissà allora che quella croce del Vescovo.... Rolling Eyes non sia una citazione dell'arma antica Filangeri...

Ma francamente è assai più facile che sia un capo

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Ven Nov 06, 2009 11:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Chissà allora che quella croce del Vescovo.... Rolling Eyes non sia una citazione dell'arma antica Filangeri...

è la cosa che mi è subito venuta guardando lo stemma dei Candida napoletani: è possibile che i due rami abbiano usato il quarto superiore con la croce Filangieri, differenziando poi l'altro quarto?

Ma francamente è assai più facile che sia un capo

Il problema è che le proporzioni non sono rispettate!

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giovanni Grimaldi



Registrato: 12/12/08 20:01
Messaggi: 151

MessaggioInviato: Dom Nov 08, 2009 11:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Gentile professoressa,

purtroppo l'archeologia, l'araldica e la pratica ci insegnano che non sempre si aveva a che fare con "araldisti" canonici.
A volte mi è capitato di vedere stemmi un pò "stravolti" e modificati per i gusti, l'estro artistico e le idee dell'autore. Sia esso pittore, scultore...

Che sia questo un caso?

_________________
Giovanni Grimaldi

"Ricordate le gesta compiute dai nostri padri ai loro tempi e ne trarrete gloria insigne e nome eterno."

(Maccabei, Libr. 1, cap. 2, v. 51)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mer Apr 10, 2013 8:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Riapro questo topic perché Enzo D'Agostino ha trovato tre nipoti del vescovo Candido, a loro volta vescovi di Lacedonia, in Campania, e Lipari.

Giuseppe e Agostino Candido, siracusani, vescovi di Lipari, l'uno dal 1627 al 1644, l'altro dal 1644 al 1655.
Giacomo Candido, vescovo di Lacedonia dal 1604 al 1608, che si rese fautore di nobili azioni e lasciò in cattedrale molte opere d'arte. Morì in odor di Santità.

Se riuscissimo a trovare qualche esemplare dei loro stemmi, forse capiremmo qualcosa in più!

_________________
Marilisa Morrone


L'ultima modifica di da Fiore il Gio Apr 11, 2013 2:37 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.131