Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Stemma Candida da Gerace
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Feb 24, 2018 12:11 am    Oggetto: Ads

Top
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 11:39 am    Oggetto: Stemma Candida da Gerace Rispondi citando

Cari amici, ricevo dall'U.J.D. le immagini della lapide sepolcrale di Antonino Candida, pronipote del Vescovo Andrea (1552-1574), che ora si trova al Cimitero comunale di Locri, ma è proveniente da una chiesa geracese.

La datazione è 1626. Pregherei l'U.J.D. che ha fatto la trascrizione dell'epigrafe di provvedere a postarla.

Questo stemma è alquanto problematico e nel prosieguo della discussione diremo perchè


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Utriusque Juris Doctor
Amministratore


Registrato: 20/01/07 15:09
Messaggi: 296
Residenza: Geracide

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 11:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Di sèguito, all'uopo invitato dall'amica Florense, riporto la trascrizione epigrafica della lapide tombale oggi, reimpiegata, murata all'esterno nella facciata della cappella funeraria della Famiglia Candida nel Cimitero locrese:

D(EO) O(PTIMO) M(AXIMO)
ANTONINVS CANDIDA
ANDREAE CANDIDA SIRACUSANI
HIERACEN(SIS) E(PISCO)PI HIEROSOLIMITANI
MILITIS AC RHODI COMENDATORIS
PRONEPOS
PRO SE SVISQ(VE) HOC MONUMENTVM
FODIENDVM CURAVIT
A(NNO) D(OMINI)
MDCXXVI

_________________
U.J.D.

"A faticosa impresa assai per tempo" (F. Petrarca, Canzoniere, 119, 12)


L'ultima modifica di Utriusque Juris Doctor il Gio Ott 15, 2009 11:54 am, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail AIM
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 11:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie a UJD e a te: un manufatto davvero interessante.

Anche per i quattro faccioni grotteschi agli angoli, costretti a "fumarsi" per l'eternità (o finchè ruggine non li separi) i ganci per sollevare la lastra... benchè la lastra sia stata messa a parete!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie all'amico... giuridico Laughing Laughing

Dunque da questa lapide non corre dubbio che i Candida siano i nipoti del Vescovo Andrea, siracusano.

I problema: lo stemma del vescovo, attestato nell'episcopio, è differente. O meglio: la partizione inferiore presenta le tre stelle male ordinate (anche se inverse rispetto a queste), ma la sirena non c'è, e al suo posto compare una capo dell'Ordime melitense, di cui il prelato era commendatore.
Io ho un'ipotesi: la sirena è "oscena", ovverosia mostra la sua natura femminile senza veli e con posa alquanto evidente...
Il vescovo volle togliere quella parte del suo stemma familiare per ovvie ragioni di opportunità, ma i suoi successori la ripresero...

che ne pensate?

Dopo posterò lo stemma dell'Episcopio

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 12:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Grazie all'amico... giuridico Laughing Laughing

Razz Ribadisco!

Dunque da questa lapide non corre dubbio che i Candida siano i nipoti del Vescovo Andrea, siracusano.

Quella che oggi chiameremmo autocertificazione

(...)Io ho un'ipotesi: la sirena è "oscena", ovverosia mostra la sua natura femminile senza veli e con posa alquanto evidente...
Il vescovo volle togliere quella parte del suo stemma familiare per ovvie ragioni di opportunità, ma i suoi successori la ripresero...
che ne pensate?

Plausibile.

Per più motivi, la figura era "fuori moda": sirene a doppia coda non sono affatto ignote alla cristianità, se ne trovano fin dai mosaici altomedievali dai quali salirono a frotte sui capitelli di chiese, chiostri e ogni genere di edificio sacro.

Va detto che l'oscenità non era gratuitamente tale, come si potrebbe pensare: dapprima le due code erano ben spaziate allo scopo di rendere evidente la doppia mostruosità, e anche per far entrare a dovere l'intera figura entro i tondi musivi che normalmente l'alloggiavano.

Poi qualcuno (chissà dove e quando) scoprì che, se la sirena si teneva ogni coda con una mano, ne veniva fuori una figura che stava benissimo anche in spazi quadrati e rettangolari, come i capitelli...
...e che era molto ben simmetrica...
...e che somigliava lontanamente alle doppie volute dei capitelli jonici della classicità...

Che poi fosse oscena, beh, non scandalizzava più di tanto: bastava "vestirla" con qualcosina, e il resto (ieri come oggi) dipendeva solo da un lavoro di fantasia non voluto nè provocato.
Anzi, la circostanza andava bene per condire le prediche con le immagini giuste!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Va bene, ma io dico che tra il vescovo e questa lapide sono passate appena due generazioni e una cinquantina d'anni, perciò lo stemma non può aver subito tante variazioni come, ad esempio, vediamo al confronto con l'altro stemma Candida noto, ovvero quello del 1751 in cattedrale (di cui parleremo dopo).

Mi chiedo: esiste uno stemma noto dei Candida originari, cioè quelli siracusani?
Così vedremo se la sirena c'è oppure è un'aggiunta del ramo geracese...

Mi pare di Cool ricordare, però, che una sirena a doppia coda compare nello stemma dei Candido , però napoletani: come la mettiamo??

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho trovato on line un'immagine dello stemma dei Candido (anche qui con la o) di Siracusa tratto da A. Mango di Casalgerardo, NOBILIARIO DI SICILIA, sul sito della Regione Siciliana:




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



ribadisco: come la mettiamo?

Io ci vedo in comune solo le stelle...

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

...e a questo link, c'è lo stemma dei Candido pugliesi....


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




mah!!

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

...Candido di Cancellara, che sembrano estranei sia ai napoletani, sia ai siciliani, sia ai geracesi perchè sembrano derivare dai sovrastanti Candida di Lucera, che la loro sirenotta ce l'hanno tutta!

E che deriverebbero dai Filangieri... a loro volta napoletani pieni, diramati in Sicilia...

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

E di quelli di Siracusa da cui deriverebbero i geracesi, che mi dici?

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 2:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

A suo tempo, nell'ottica del lavoro su Gerace che fu edito Wink giusto un anno fa, mi occupai della faccenda (anche perchè sollecitato da un comune amico che in precedenza mi aveva sottoposto la questione): e ricordo che non trovai fonti su cui riscontrare lo stemma dei siracusani.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 2:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

La lapide è proprio interessante: stiamo raccogliendo una quantità di monumenti per Gerace, di ottima fattura, di cui almeno io, non sospettavo nè consistenza nè qualità. Tutti caratterizzati anche (mi sembra) da una certa unità stilistica. Interessante lo stemma anche per l'elmo che lo timbra, il che è abbastanza raro per gli esempi di cui disponiamo nella zona (ho in mente un solo altro caso, di poco più tardo, a Gioiosa).

Sull'omissione della sirena nello stemma del Vescovo ho un'idea: non saprei se sia dovuta a ragioni "moralistiche"; mi viene in mente piuttosto che abbia dovuto cedere il posto al capo di Malta per mere ragioni di spazio, ed essendo quello ritenuto così importante da giustificare questa troncatura.

Se il legame tra i Candida nostri e i siciliani sembra confermato dalla lapide (e sebbene, stando almeno al Mango, l'araldica dei due rami non sia più sovrapponibile) mi sembra di poter dare per ragionevole anche l'ipotesi di un legame trai geracesi e il ramo di Lucera, considerando la continuità trai due della tradizone araldica (al solito nè necessaria nè sufficente, ma solo "assai indiziante" nella ricostruzione di un legame genealogico).

Che ne pensate?

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 2:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
La lapide è proprio interessante: stiamo raccogliendo una quantità di monumenti per Gerace, di ottima fattura (...)

Sì, davvero.
Ed è un motivo di grande soddisfazione per tutti.


Sull'omissione della sirena nello stemma del Vescovo ho un'idea: non saprei se sia dovuta a ragioni "moralistiche"; mi viene in mente piuttosto che abbia dovuto cedere il posto al capo di Malta per mere ragioni di spazio, ed essendo quello ritenuto così importante da giustificare questa troncatura.

Tutto è possibile, carissimo.
Ma permettimi di essere dubbioso: lo spazio non ha mai costituito un problema, per gli artefici esecutori.
Si trovano stemmi complessi con addirittura due capi, uno sovrapposto all'altro: certo, la visibilità andava un po' a Embarassed farsi benedire, ma in tal modo i due capi c'erano tutti.


Se il legame tra i Candida nostri e i siciliani sembra confermato dalla lapide (e sebbene, stando almeno al Mango, l'araldica dei due rami non sia più sovrapponibile) mi sembra di poter dare per ragionevole anche l'ipotesi di un legame trai geracesi e il ramo di Lucera, considerando la continuità trai due della tradizone araldica (al solito nè necessaria nè sufficente, ma solo "assai indiziante" nella ricostruzione di un legame genealogico).
Che ne pensate?

L'ipotesi è valida.
Fino a prova contraria, è ovvio.

La "forma" di uno stemma può dare indizi pesanti, a volte.
Anche se troppo spesso destinati a rimanere tali, in assenza di prove probanti: per esempio, quando un artefice sbaglia un dettaglio, l'occhio allenato dell'araldista se ne accorge.
Ma è difficile che l'artefice ammetta lo sbaglio per iscritto... dal che, è difficile che l'araldista o lo storico possano trovare conferma dell'ipotesi avanzata.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 2:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel forum c'è questo stemma postato dall'inneffabile Messer Giorgio e da noi (colpevolmente Evil or Very Mad ) lasciato adespota, che potrebbe essere un raffronto interessante per l'elmo di questo stemma Candida.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Ammesso che quest'elmo sia di profilo....

Questo stemma, diceva il Messere, è oggi al cimitero di Gerace; ma con ogni evidenza esso è anteriore alla nascita dei cimiteri e dev'essere stato anch'esso portato lì da una chiesa: un costume che sembra confermarsi, questo di trasportare munumenti funebri dalle chiese alle cappelle dei cimiteri, per rimpiegarli a scopo decorativo-identificativo...

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 2:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Guardando meglio le due immagini in eneffetti, a parte la grossa distanza nella qualità della resa, l'unica cosa in comune trai due timbri sembrano le due piume... Confused

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 1 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 6.672