Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Gerace S. Francesco-Stemma Gagliardi?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Feb 24, 2018 12:00 am    Oggetto: Ads

Top
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Però ancora non mi spiego la differenza tra lo stemma Gagliardi di S. Michele de' Latinis e quello del quarto in Piazza Tre chiese...

Le conchiglie nel quarto sono in capo e in punta, nel primo stemma, invece, sono ai lati, mentre in capo e in punta ci sono i due gigli: che il quarto non sia Gagliardi di Tropea (ma dovrebbe avere la banda, non il decusse)? E i Gagliardi di Gerace non abbiano questa variazione con il decusse?
Boh?

Ci vorrebbe il nostro amico Phersu, l'esperto del forum...ma purtroppo non è qui perchè in ospedale per un fastidioso malanno che lo affligge.

Approfitto per fargli i miei migliori auguri di pronta guarigione!!

Forza allissatore, rimettiti presto e torna fra noi!! ImmO_smdh_01109010709

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 1:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro Phersu anche da parte mia sinceri auguri.

.... per l'armata Brancaleone bisogna avere il fisico Wink

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 1:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Auguridi guarigione al vecchio tarquino anche da parte mia Rolling Eyes ...

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
MICHELE SCAGLIONE



Registrato: 22/04/08 16:53
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 3:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tanti cari auguri agli amici Phersu e fra' Eusanio: che tornino presto a sguinzagliarci contro i "mansueti" molossi, nonché ad infliggere "affettuose" randellate di corniolo!

MICHELE

_________________
«“TEMPORIS DENTES SCALIONUM GLORIA OBTRIVIT~
~MANSURA EST ERGO USQUE AD TEMPUS MANET”»
da: “Recensentur Familiæ Nobilium” in “Veneranda Locrensis, hoc est Martyris Hieracensis Elogia” dell'U.J.D. Can. Don Francesco Malarbì - (1727)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Utriusque Juris Doctor
Amministratore


Registrato: 20/01/07 15:09
Messaggi: 296
Residenza: Geracide

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cura ut valeas!

_________________
U.J.D.

"A faticosa impresa assai per tempo" (F. Petrarca, Canzoniere, 119, 12)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail AIM
Licofoli
Amministratore


Registrato: 30/11/06 21:31
Messaggi: 746
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 9:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ci manchi! Auguri per una sicura e pronta guarigione.

Licofoli

_________________
Ex montibvs lvx!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Apr 27, 2010 10:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tornando ai Gagliardi, mi sembra evidente che queste due attestazioni documentino una tradizione locale delle armi di famiglia, in due forme tra loro lievemente differenti.

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mer Apr 28, 2010 9:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Come spieghi questa diversità?

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 8:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

MICHELE SCAGLIONE ha scritto:
Congratulazioni Messere! Avete una singolare abilità nello scovare emblemi araldici ignoti ed un considerevole “fiuto” nell’identificarli: il 4° quarto dello stemma murato in Piazza delle tre Chiese è ormai pressoché inoppugnabilmente GAGLIARDI nella sua versione geracese (mancherebbero i due gigli, ma poco importa), così come il 3° quarto è senz'altro MERCURIO. Per individuare il 1° ed il 2° quarto si spera che giungano provvidenziali riscontri genealogici ad indirizzarci sulla pista giusta da seguire (che già hanno consentito l’attribuzione certa degli stemmi PICONERI, MITTIGA e CARLINO-CICALA).

Trovare qualcosa che c'è, non è difficile. La difficoltà la trovo nel tentativo di entrare in luoghi (chiese) di solito chiuse. Se si presenta una persona conosciuta come studioso trova sempre aperto. Altrimenti devi aspettare l'occasione. E magari aspetti anni Confused

Mi auguro che la prossima conquista che farete sia quella di riuscire finalmente ad assegnare un emblema gentilizio anche all'estinta nobile famiglia BENNATI: sembra davvero incredibile che possa non aver lasciato alcuna traccia araldica di sé in più di cinque secoli nei quali è attestata in posizione di rilievo in Gerace.

....e dei Grimaldi ? Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

Ancora complimenti!



Oggi ho ripreso Gerace Paradiso d'Europa di S. Gemelli, in questo libro sono riportati gli stemmi, delle famiglie nobili geracesi, pubblicati da F. Von Lobstein nel suo Settecento Calabrese.

Ebbene lo stemma Gagliardi è presente ed è raffigurato dalla banda con conchiglia in capo e in punta.

Visto che a Gerace è presente lo stemma Gagliardi (certo) con la croce di S. Andrea (quello in S. Michele de Latinis) ed uno probabile (quello di Piazza delle Tre Chiese) sempre con la croce di S. Andrea, il Von Lobstein dove trova lo stemma con la banda?

Riporta quello di Tropea?

E sempre da Tropea arriva la blasonatura dello stemma Vento (losangato di 12 pezzi)?

Il nostro Vento però è scaccato con più di 12 scacchi.

Forse il Von Lobstein (vedi anche topic Piconeri) non trovando nulla, su queste famiglie a Gerace, riporta pari pari quanto trova in Tropea?

p. s. è stata sostituita la parola coda con punta.

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)


L'ultima modifica di messer giorgio il Gio Apr 29, 2010 9:59 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 8:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io penso che in assenza dei manufatti araldici, il von Lobstein si basi sui blasoni noti delle famiglie attestate in altri centri.
Ma come vediamo la realtà è spesso diversa...
Perciò, anche l'araldica secondo me, è scienza materiale, cioè i blasonari vanno fatti su ciò che effettivamente ci tramandano i reperti araldici.

Insomma proseguiamo a darci da fare come facciamo da anni ormai e i risultati, come vedete, arrivano!!! Razz

Caro Messere, con tenacia e gioco di squadra, come vedete stiamo riscrivendo il blasonario geracese e non solo quello!! Wink

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Io penso che in assenza dei manufatti araldici, il von Lobstein si basi sui blasoni noti delle famiglie attestate in altri centri.

Non posseggo il Settecento Calabrese e quindi mi chiedo: l'Autore lo specifica nel suo libro? Rolling Eyes Rolling Eyes

Ma come vediamo la realtà è spesso diversa...
Perciò, anche l'araldica secondo me, è scienza materiale, cioè i blasonari vanno fatti su ciò che effettivamente ci tramandano i reperti araldici.

Sicuramente Wink

Insomma proseguiamo a darci da fare come facciamo da anni ormai e i risultati, come vedete, arrivano!!! Razz

Caro Messere, con tenacia e gioco di squadra, come vedete stiamo riscrivendo il blasonario geracese e non solo quello!! Wink

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 9:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo i blasonari pubblicati nel settecento Calabrese non riportano le fonti e sono riproduzioni grafiche dei blasoni.

Negli ultimi volumi c'è una presenza più marcata delle fonti dirette, cioè dei reperti araldici: ci sono le foto a colori degli stemmi di Seminara, di Pizzo, di Nicastro e non mi ricordo di quale altro centro.

_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 9:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Direi che uno studio sistematico delle fonti materiali per Gerace non esiste (ancora...ci stiamo pensando noi!), e quindi Von L. si è avvalso della presunzione, tutt'altro che valida in generale come si vede, che rami di medesime famiglie abbiano uguale tradizione araldica.

Circa le varianti dello stemma Grimaldi, ogni supposizione è valida: la più istintiva mi sembra quella della brisura rispetto al ramo tropeano.

Sulla differenza nel numero di"scacchi" nello stemma Vento direi che possiamo ritenerla casuale.

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Gio Apr 29, 2010 9:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scinuso ha scritto:
Direi che uno studio sistematico delle fonti materiali per Gerace non esiste (ancora...ci stiamo pensando noi!), e quindi Von L. si è avvalso della presunzione, tutt'altro che valida in generale come si vede, che rami di medesime famiglie abbiano uguale tradizione araldica.

Circa le varianti dello stemma Grimaldi, ogni supposizione è valida: la più istintiva mi sembra quella della brisura rispetto al ramo tropeano.

Gagliardi Rolling Eyes

Sulla differenza nel numero di"scacchi" nello stemma Vento direi che possiamo ritenerla casuale.

Non è un problema di numero di scacchi ma di losanghe Rolling Eyes

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
MICHELE SCAGLIONE



Registrato: 22/04/08 16:53
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Ven Apr 30, 2010 3:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Phersu ha scritto:

...va be', venendo a noi: Messere carissimo, ma rivedendo bene il dell'arma esposta in piazza, non pare un decusse...

...casomai, una sbarra attraversante su una banda...

...le due pezze araldiche sembrano nettamente separate e disgiunte...

...cosa Embarassed infrequente...

Artificio voluto?


Oppure errore esecutivo lasciato parzialmente incompiuto? Traduco: l'artista potrebbe essersi accorto in corso d'opera che stava realizzando _(esempio) una sbarra al posto di una banda. Può aver fatto in tempo a realizzare la pezza giusta, ma non a "cancellare" quella sbagliata.

Shocked ...sì, ti sento e capisco quel che dici: questa è fanta-ricostruzione... Wink certo! Ma allora come spiegare razional-araldicamente questa Cool stranezza?



Provo ad azzardare un’ipotesi da “free climbing” sugli specchi insaponati, riguardo alle differenze esistenti fra gli stemmi Gagliardi.

Premesso che la versione geracese dello stemma Gagliardi è un un “unicum” rispetto alla tradizionale rappresentazione del medesimo emblema altrove (non solo in Calabria, ma in tutte quelle città del regno di Napoli - compresa la Capitale - nelle quali i vari rami di questa famiglia si radicarono), in quanto, tale insegna è sempre stata invariabilmente contraddistinta dalla presenza di una banda e di due conchiglie collocate una in capo e l’altra in punta; ritengo che Phersu, nell’intervento sopra riportato, pur non avendo ancora visto la lapide di San Michele de’ Latinis e pur definendo l’ipotesi formulata come una “fanta-ricostruzione”, possa avere forse intuito qualcosa nel vedere in quel “decusse”: «casomai, una sbarra attraversante su una banda» … «nettamente separate e disgiunte».

Arrivo al dunque: anziché decidere di “partire” o di “troncare” o di “inquartare” il loro scudo (affiancando all’Arma araldica originaria, quella gentilizia di altra famiglia estintasi nella propria - altra famiglia magari geracese, di quelle delle quali ignoriamo l’emblema -, il cui stemma, in tal caso, sarebbe stato costituito da una sbarra accompagnata da due gigli, disposti anch’essi uno in capo ed uno in punta), gli “Abates Leonardus et Ioannes Iacobus Gagliardi (…o chi per Loro, anche prima di Loro…) non potrebbero, invece, aver optato per la scelta inconsueta di voler fondere in un’unica effigie i due diversi stemmi, con la conseguente necessità di spostare le conchiglie ai lati del “decusse” prodottosi in tal modo? (io, al loro posto, trattandosi comunque di uno stemma Gagliardi, avrei tutt'al più spostato i gigli!).

Vi è in Gerace un altro esempio analogo, anche se molto più recente, di inserimenti araldici effettuati senza ricorrere a nuove partizioni dello scudo: ricordate che cosa diceva, nell'ottobre del 2008, Maurizio Carlo Alberto Gorra a proposito degli elementi araldici aggiunti in seguito ad “alleanze matrimoniali” nello stemma Oliva, presente, sia nel bassorilievo bronzeo posto nel transetto della Cattedrale, sia nel mosaico incluso nella lunetta dell’arco a sesto acuto della Cappella di San Giuseppe?

MICHELE SCAGLIONE

_________________
«“TEMPORIS DENTES SCALIONUM GLORIA OBTRIVIT~
~MANSURA EST ERGO USQUE AD TEMPUS MANET”»
da: “Recensentur Familiæ Nobilium” in “Veneranda Locrensis, hoc est Martyris Hieracensis Elogia” dell'U.J.D. Can. Don Francesco Malarbì - (1727)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze documentarie della storia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 2.43