Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Sull'Episcopio Geracese

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte post-medievale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Gen 19, 2018 5:48 am    Oggetto: Ads

Top
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 12:36 pm    Oggetto: Sull'Episcopio Geracese Rispondi citando

So, per traverse vie Cool , che alcuni forumisti hanno di recente visistato la cittadella vescovile di Gerace, i cui restauri sono in fase di ultimazione.

E so anche che essa si è rivelata ricca di cimeli epigrafici ed araldici...

Chi vuole generosamente riferire su quella visita avrà tutta la mia gratitudine (magari ha anche fatto delle fotografie col cellulare... Wink ).




Grazie in ogni caso,



Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 3:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma come volano le notizie....
mi sa che c'è in giro un... Cool grande fratello!!

Effettivamente domenica siamo saliti al Sacro Monte, alla città delle 100 chiese etc.etc.; eravamo un centinaio tra iscritti ed ospiti della delegazione F.A.I. della Locride, alla quale aderiscono anche numerosi soci del nostro Circolo (il vice-capo delegazione è Vincenzo de Nittis, componente del comitato di redazione di Studi Calabresi). La nostra guida, il solerte e sempre in gamba Very Happy Giacomo Oliva, ci ha dato l'opportunità di entrare eccezionalmente nella cittadella vescovile che è in restauro da anni. Devo dire che siamo rimasti sorpresi perché, se dall'esterno si vede che è un complesso di edifici di grandi dimensioni, dall'interno è un vero labirinto, una teoria di sale, saloni, scale, passaggi, terrazze, portici. Anch'io che pur ho una qualche dimestichezza con gli edifici antichi, ho avuto seri problemi ad orientarmi ed a capire la giusta distribuzione degli spazi. Il lungo abbandono aveva determinato danni quasi irreparabili, tuttavia il recupero e il consolidamento sono stati effettuati, magari con interventi decisamente pesanti ma in questi casi si deve operare una scelta che forse non accontenta tutti.
L'episcopio di Gerace è vecchio, vecchissimo direi, perciò in quell'insieme di edifici c'è una stratificazione di epoche a dir poco pazzesca Shocked : dal tardo antico al 1950, con le preesistenze che stanno venendo fuori dagli scavi archeologici.
All'esterno e al piano terra ci sono consistenti tracce del passaggio dei vari vescovi, e alcuni di essi hanno lasciato la "firma" sulle trabeazioni delle finestre esterne (epigrafi e stemmi). Vi sono ancora superstiti molti stipiti di porte, ancora con stemmi ed iscrizioni: cito a memoria i vescovi [CENSORED] lo Carafa (tra XV e XVI sec.), del quale si conserva la porta di accesso al cortile (una chicca), Andrea Candida (XVI sec.), più volte Ottaviano Pasqua (XVI sec.), Lorenzo Tramallo (XVII sec.), Cesare Rossi (XVIII sec.), Pasquale Lucia (XIX sec.) etc. etc.
Purtroppo non abbiamo potuto scattare foto per rispetto a quanti ancora vi lavorano ed hanno in corso lo studio del complesso, che, ricordo, comprende anche il vasto Seminario con il grande cortile situato davanti alla facciata della Cattedrale. Attendiamo che sia aperto al pubblico, poi ci sbizzarreremo Razz .

Soddisfatto? Wink

Saluti
Marilisa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 9:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Soddisfatto? Diciamo reso famelico!! Twisted Evil

Dimmi solo una cosa...gli interni conservano un impianto decorativo o sono del tutto spogli?

Poi, credo che la cingerò d'assedio, l'espugnerò e la visiterò quanto prima...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 9:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Soddisfatto? Diciamo reso famelico!! Twisted Evil

Dimmi solo una cosa...a parte gli stemmi, gli interni conservano un impianto decorativo o sono del tutto spogli?

Poi, credo che la cingerò d'assedio, l'espugnerò e la visiterò quanto prima...
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 10:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo cinquant'anni senza tetto hanno nuociuto tantissimo agli interni, per cui ci sono stati anche crolli di volte e di pareti, oltre che perdite di dipinti e stucchi. In qualche stanza, però, è rimasta qualche traccia di affreschi; in una, in particolare (non ho ben capito se fosse quella la cosiddetta "sala del trono" ), sono ancora ben leggibili nella parte bassa delle pareti alcune decorazioni che sembrerebbero in stile pompeiano. Altre cose rimaste sono le cucine, i forni ed anche i macchinari dell'antica tipografia situata al piano terra, che verranno risistemati e musealizzati. Ci diceva Giacomo Oliva che tutto quanto era rimasto degli arredi, della quadreria, degli argenti, dei tappeti, è sparito in una notte durante gli anni '70.
Saprai certamente che si è salvato il prezioso arazzo fiammingo del XVII sec. che è stato restaurato ed è in Soprintendenza in attesa di essere riportato a Gerace nell'episcopio restaurato.

Ciao

marilisa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Piemontese



Registrato: 30/09/08 14:26
Messaggi: 42
Residenza: Chieri (TO)

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2009 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Leggo in fretta ed allibito!! Un peccato grandissimo la sparizione degli arredi.... che non è avvenuta, quanto pare, senza la complicità di qualcuno. In quegli anni l'Italia ha visto pagine nere!!! Anche nel mio caro Piemonte.
Ma ora vedo segni davvero commoventi di rinascita, almeno in alcuni siti della Locride. La nuova visita al Tesoro della Cattedrale di gerace mi ha ricaricato di simpatia per la Regione. Vorrei tanto che Caulonia, Squillace, Cariati, Badolato, Polistena, San Giorgio Morgeto e altre località avessero altrettanti visitatori: se lo meritano di certo.

Un saluto entusiatico dal piovoso Piemonte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Licofoli
Amministratore


Registrato: 30/11/06 21:31
Messaggi: 746
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2009 7:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

In effetti in alcuni settori culturali la Calabria presenta progressi notevoli che fanno ben sperare per il futuro.

Il risveglio che si registra ormai da qualche decennio e l'incremento della tutela per ciò che è rimasto sono tutti indizi, o meglio, passi nella direzione giusta.

Il nostro mi pare che al riguardo si ponga o quantomeno stia emergendo - scusate l'immodestia - come un punto di riferimento importante.

Merito di tutti i nostri soci.

Saluti

Licofoli

_________________
Ex montibvs lvx!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archeologia e Arte post-medievale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 6.127