Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

III Colloquio di Studi Storici sulla Calabria Ultra 10.04.10
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il salotto del Circolo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Feb 22, 2018 8:19 pm    Oggetto: Ads

Top
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Lun Apr 12, 2010 4:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

da Fiore ha scritto:
Dimenticavo prima di spendere qualche parola su una simpatica scoperta: il dott. Roberto Bedini (padre di Alessio), preparatissimo e documentatissimo sul Brigantaggio, che ci ha anticipato, intervenendo nell'acceso dibattito svoltosi dopo le relazioni (di cui è stato anche protagonista il nostro pasionario Fethiye), l'uscita di un suo quindicennale lavoro sulle figure dei Briganti dello Stato napoletano e di quello pontificio.

Complimenti vivissimi per questa ricerca!!


Sicuramente anche ventennale come ricerca dato che la ricordo già alla fine degli anni Ottanta. E in questi venti anni ha raccolto una monumentale bibliografia sul tema ma il problema è trovare i riscontri d'archivio dato che a volte alcuni documenti sono tra loro in contraddizione... Laughing

Purtroppo anche in questo caso è difficile accertare la verità ed in questo è illuminante l'episodio raccontato da Fethiye sul "brigante" Martelli nella torre di Portigliola. Io conoscevo già l'episodio perché cercando informazioni sul brigantaggio di quella zona presi in mano quel documento all'archivio di Reggio qualche anno fa.

_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
fethiye



Registrato: 28/01/07 20:09
Messaggi: 230
Residenza: Locride

MessaggioInviato: Lun Apr 12, 2010 7:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi associo sinceramente ai complimenti all'Abate per questa ricerca importantissima, i cui risultati, nonchè gli esiti, le analisi e le considerazioni critiche che inevitabilmente le faranno da coronamento, concorrono a riaccendere una luce viva su un periodo che, proprio in occasione delle imminenti celebrazioni, necessita di re-visioni (che non sono la stessa cosa delle "revisioni") le più approfondite e serene possibili.

E, a proposito del "serenamente" sopra adoperato, nel ringraziare Da Fiore per l'affettuoso epiteto di pasionario (so bene che si riferisce alla foga ed alla passione che non riesco ad omettere nelle mie polemiche, che però cerco sempre di mantenere fuori dalla pretestuosità), vorrei approfittare per chiarire alcune parti del mio pensiero:

1) - E' assolutamente vero che TUTTI, Piemontesi, garibaldini e legittimisti, in guerra si sono appoggiati a contingenze esterne turandosi abbondantemente il naso pur di perseguire i propri fini: ne è un esempio tipico proprio il caso dell'apporto del Crocco nominato l'altra sera, prima "garibaldino" e poi "legittimista"; o del Chiavone, che, pur legittimista, mantenne sempre la primigenia ammirazione per Garibaldi; mentre il Romano, con Caprano e Pizzichicchio, fu un esempio coerente di guerra per bande condotta a favore della sua parte (legittimista): ma nel ricordare quegli esempi, la mia memoria non può esimersi dal ricordo ben più recente dell'immenso danno causato allo sviluppo civile di gran
parte del Sud a causa della scellerata scelta del Governo Americano di utilizzare la Mafia per rendere meno pesante l'onere della (sacrosanta) cacciata dei nazisti dall'Italia. Per questo (e qualche altro) motivo ritengo che la "riemersione della verità storica" sia attività sacrosanta, ma da tenere debitamente distante e distinta dal giudizio storico, che pure ci DEVE essere (altrimenti la Storia non è magistra vitae, ma sterile cronaca);

2) La ricerca della verità storica deve tener conto di TUTTI i fatti, ed è un fatto che nell'assalto a Platì della Banda Mittica fu versato del sangue (tal Giuseppe Sansalone perse la vita per difendere, non obbligato, i propri ideali, e tal Giuseppe Laganà, anch'egli volontario, subì ferite che condussero alla perdita di un occhio). Naturalmente ciò non vuole essere di alcuna giustificazione della barbarie insita nella reazione dei Piemontesi: mai, in nessun caso, è giustificabile la pena di morte, figurarsi se addirittura comminata senza lo straccio di un processo!

3) Personalmente non riuscirò mai a capire, prima, ed ad accettare, poi, i sottilissimi distinguo fra il caso di "giusta pena" comminata ad "agenti stranieri", quali in altra parte di questo forum sono stati definiti i vari Pisacane e Bandiera, e di "barbarie" quando gli "agenti stranieri" si chiamarono Borjes (che, ricordiamolo, era spagnolo e non Napoletano), Richard Zimerman (austriaco) e Edwin Kalchrenth (rumeno, anch'esso al servizio degli Austriaci): per quanto riguarda il MIO modo di pensare, barbarie erano le une e altrettanto barbarie sono state le altre;

Troppe volte abbiamo assistito, anche in questi ultimi anni, a "giustificazioni" di atti barbarici (l'Olocausto, le Foibe, i milioni di morti in URSS ed in Cina, per limitarci ai casi più terribili) in nome di ideologie che la Storia via via condanna senza pietà: da non-storico mi batto e mi batterò, con la solita foga pasionaria, contro OGNI barbarie, da qualunque parte perpetrata.

Per finire, personalmente (e sottolineo con forza il "personalmente") ritengo che il modo migliore di combattere le evidenti contraffazioni degli storici "piemontesi" (più in generale settentrionalisti, o se si vuole, antimeridionalisti) sia quello di non fornir loro neppure il più piccolo e insignificante appiglio: e ciò sarà tanto più possibile quanto più riusciremo anche noi a liberarci dal peso dei nostri errori, che pure ci sono stati e, purtroppo, continuano ad esserci.

Con ulteriore attestazione di stima per il lavoro dell'Abate, che ha avuto il grandissimo pregio di far piena luce su un episodio praticamente sconosciuto ai più,

saluti cordialissimi,

F.

_________________
mònon òida oudèn idèin
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Lun Apr 12, 2010 8:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

fethiye ha scritto:
[..] La ricerca della verità storica deve tener conto di TUTTI i fatti, ed è un fatto che nell'assalto a Platì della Banda Mittica fu versato del sangue (tal Giuseppe Sansalone perse la vita per difendere, non obbligato, i propri ideali, e tal Giuseppe Laganà, anch'egli volontario, subì ferite che condussero alla perdita di un occhio). Naturalmente ciò non vuole essere di alcuna giustificazione della barbarie insita nella reazione dei Piemontesi: mai, in nessun caso, è giustificabile la pena di morte, figurarsi se addirittura comminata senza lo straccio di un processo!


La mia relazione verteva esclusivamente sui fatti di Condojanni-Sant'Ilario in cui gli insorti non si macchiarono di omicidi e fatti di sangue. Naturalmente poi non fu sempre cosi. A Platì ad esempio uccisero anche il possidente Rosario Oliva e molti altri ne uccisero in altri agguati.

Certo naturalmente la reazione della truppa fu brutale. Negli atti del convegno pubblicherò anche nello specifico le persone uccise nella Locride tra il 20 e il 30 settembre 1861 con i loro dati anagrafici. Io ne stimo una cinquantina ma ho anche il timore di dover alzare questa stima.

fethiye ha scritto:
Con ulteriore attestazione di stima per il lavoro dell'Abate, che ha avuto il grandissimo pregio di far piena luce su un episodio praticamente sconosciuto ai più,


Sono io che ringrazio te per la tua presenza e per aver dato con la tua verve una scossa al finale della manifestazione.

_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Lun Apr 12, 2010 9:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

fethiye ha scritto:
....nel ringraziare Da Fiore per l'affettuoso epiteto di pasionario (so bene che si riferisce alla foga ed alla passione che non riesco ad omettere nelle mie polemiche, che però cerco sempre di mantenere fuori dalla pretestuosità)...

Certo!! Sei pasionario nel modo di esternare le tue idee!! Razz


_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mar Apr 13, 2010 9:57 am    Oggetto: Rispondi citando

fethiye ha scritto:
personalmente (e sottolineo con forza il "personalmente") ritengo che il modo migliore di combattere le evidenti contraffazioni degli storici "piemontesi" (più in generale settentrionalisti, o se si vuole, antimeridionalisti) sia quello di non fornir loro neppure il più piccolo e insignificante appiglio

Condivido in pieno.

Credo che ciò si possa fare anche solo narrando i fatti e riportando le evidenze.
Cosa che ogni studioso serio già fa di suo.

Il problema è che "appigli" ne vengono trovati ovunque, quando dall'altra parte della barricata vi è un atteggiamento aprioristicamente "anti".
Per questo, credo che la normale narrazione dei fatti e l'obbligato riportare le evidenze debbano avvenire con il massimo risalto e la massima fermezza possibili.

Insomma, con animo un po' da Wink pasionario, un po' Very Happy al peperoncino!
Wink Quest'ultima frase è scherzosa, ovviamente... ma fino a un certo punto. Cool

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Dom Apr 18, 2010 11:19 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho reperito due articoli usciti il 10 aprile e ve ne do visione. Spero di riuscire a trovarne altri anche che usciranno nei prossimi giorni.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Ven Apr 23, 2010 6:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Questo articolo è uscito oggi 23 aprile su Calabria Ora:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
eledef



Registrato: 16/12/10 16:36
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Ago 29, 2011 8:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono stati pubblicati gli atti del convegno??
I relatori hanno pubblicato in modo autonomo le loro ricerche?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Mer Ago 31, 2011 10:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le relazioni sono pronte e contiamo di stampare il volume entro un paio di mesi ... inconvenienti permettendo.... Wink

_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Licofoli
Amministratore


Registrato: 30/11/06 21:31
Messaggi: 746
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Attendiamo fiduciosi l'uscita di tali interessanti atti, sperando che gli autori delle relazioni si affrettino a consegnare i loro rispettivi testi, giacché proprio da questo dipende il più delle volte la celerità con la quale gli atti dei convegni vengono pubblicati.

L.

_________________
Ex montibvs lvx!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Nov 17, 2011 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cari amici,

che ne è degli atti di questo convegno?

Inoltre, il problema del brigantaggio postunitario in Calabria e in particolare nel nostro distretto, è stato oggetto in passato di trattazioni monografiche? A quali studi di Vincenzo Cataldo si riferiva Licofoli nel suo intervento? Grazie di ogni segnalazione,

saluti a tutti,

f

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il salotto del Circolo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 4.424