Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Conferenza di Vincenzo Naymo

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il salotto del Circolo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Gen 16, 2018 7:24 pm    Oggetto: Ads

Top
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Lun Lug 09, 2012 2:29 pm    Oggetto: Conferenza di Vincenzo Naymo Rispondi citando

Cari amici, vi invito al prossimo evento del Circolo, che si terrà a Gioiosa Jonica, il 14 luglio prossimo, alle ore 18,30, nel giardino di palazzo Amaduri.


Si tratta della conferenza di Vincenzo Naymo dal titolo:

Gioiosa Guardia dalla tradizione letteraria alla realtà storica: una risposta ad un dibattuto quesito storiografico

Nell'occasione sarò anche disponibile il V Taccuino di Studi Calabresi sull'argomento della serata.

Siete tutti invitati!

Ecco l'immagine dell'invito:




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Il tema della serata sarà la ricostruzione storica delle origini della città di Gioiosa Jonica, argomento sul quale gli studiosi dibattono da secoli. Una attenzione particolare sarà riservata al mistero delle origini e del significato del nome “Gioiosa”, per il quale il relatore Vincenzo Naymo formulerà una risposta innovativa ed inedita. L’individuazione di documenti inediti e la rilettura di alcuni già noti, ha permesso al relatore, infatti, di ricostruire la storia della denominazione del centro della vallata del Torbido che alle origini medievali (XIV sec.) si chiamava Yojusa Guardia, poi Motta Jojusa Guardia e Motta Jojusa, quindi Gioiosa; ma soprattutto ha consentito di spiegare il significato dell’aggettivo Gioiosa che accompagna la denominazione derivante dalla mutata situazione topografica. Guardia, infatti, il nome più antico di Gioiosa, è riferito all’originaria torre di guardia che preesisteva al Castello e allo stesso abitato, e da cui ebbe origine il centro. Motta, invece, si riferisce al centro cinto da mura, edificate alla metà del XV sec., che fecero cambiare la denominazione della cittadina. Di fatto, in questa complessa storia onomastica, dell’originaria denominazione del centro si è conservato fino ad oggi solo l’aggettivo Gioiosa, dopo che caddero in disuso i due elementi che gli avevano dato il nome: l’antica torre di guardia fu inglobata nel successivo castello, e nel corso dei secoli la cinta muraria (Motta) venne fagocitata dall’espansione edilizia e perse la sua funzione. L’aggettivo Gioiosa ha origine, secondo le ricerche dell’autore e la relativa documentazione, da una tradizione medievale legata ai feudatari del territorio che determinarono la nascita del centro, cioè i napoletani Caracciolo Rossi, conti di Gerace.

_________________
Marilisa Morrone


L'ultima modifica di da Fiore il Mar Ago 28, 2012 12:04 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Abate Correale



Registrato: 21/01/07 21:09
Messaggi: 532
Residenza: Urbs ac Hieracensis dioecesis

MessaggioInviato: Mer Lug 11, 2012 6:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Carissimi, conto di esserci sabato Wink

_________________
Ex abundantia enim cordis os loquitur (Mt 12,35)
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 2:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

A serata conclusa e Taccuino pubblicato, a questo punto si può spiegare la tesi sostenuta da Vincenzo Naymo durante la conferenza:
le novità sull'origine di Gioiosa e soprattutto di questa particolare denominazione, ha suscitato tantissimo entusiasmo tra i gioiosani e gli studiosi. Tenuta nascosta fino alla fine, la ricostruzione fatta da Vincenzo è stata rivelata finalmente ieri sera, strappando addirittura un applauso a"scena aperta" prima che potesse finire di parlare.

Gioiosa Guardia, questo il primordiale nome della cittadina, trae origine da una tradizione letteraria cortese: esso, infatti, nella letteratura delle chansons des gestes, è il nome del castello che fu teatro degli amori di Lancillotto e Ginevra, e soprattutto di Tristano e Isotta.
Dall'amore sviscerato verso "Le Roman de Tristan" , testimoniato anche da un prezioso codice medievale dell'opera miniato con il loro stemma e prodotto presso un monastero calabrese nel XIV sec., i Caracciolo Rossi, feudatari del territorio dove stava nascendo Gioiosa, diedero questo nome al castello e poi all'abitato che si formò sotto di esso durante il XIV sec. Questa origine del nome è condivisa anche da altre tre Gioiosa Guardia: in Sardegna, in Sicilia (attuale Gioiosa Marea) e in Bretagna, cioè dove si svolsero secondo la leggenda, gli amori di Tristano e Isotta. Una "moda" colta medievale che arrivò in Calabria grazie alla immensa cultura di un potente casato napoletano ormai trapiantato in questo lembo del Regno.

_________________
Marilisa Morrone


L'ultima modifica di da Fiore il Mer Lug 18, 2012 5:44 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
da Fiore
Amministratore


Registrato: 13/01/07 00:48
Messaggi: 1681
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Mer Lug 18, 2012 2:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ecco alcune immagini della serata:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
Marilisa Morrone
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scinuso



Registrato: 16/01/07 21:42
Messaggi: 1185
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Lug 19, 2012 8:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Davvero mi dispiace di non essere riuscito a venire. E'stato, senza retorica, un momento importante per la città. Il momento in cui essa si è in un certo senso riappropriata di una sua lontana identità, di una sua provenienza, che si spera essa possa ora, in vari modi, coltivarsi.

Al solito bravi tutti!

_________________
Scinuso
Top
Profilo Invia messaggio privato
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Gio Lug 19, 2012 8:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Complimentarsi con tutti i partecipanti, i curatori e i protagonisti dell'evento non è retorica.
Lo spessore culturale dell'incontro è "il Very Happy solito" cui il Circolo ha da tempo piacevolmente abituato gli studiosi e gli appassionati.
Ma stavolta c'era forse qualcosa di più.

Vincenzo ha suggerito una risposta ad un'ipotesi di studio dotata di un fascino intrinseco: come e perchè il toponimo di un celebre romanzo sia stato dato a una città vera.
Siccome sono noti il rigore metodologico e l'acume con cui egli svolge le proprie ricerche, ne consegue (giustamente) che dare sostanza al fascino significa riscuotere interesse e plauso verso le proprie fatiche.

Attendiamo con sincero piacere di leggere il Taccuino n° 5.

Grazie, Vincenzo. Razz

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Utriusque Juris Doctor
Amministratore


Registrato: 20/01/07 15:09
Messaggi: 296
Residenza: Geracide

MessaggioInviato: Ven Lug 20, 2012 9:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Complimenti a Vincenzo Naymo.
Complimenti anche all'altro Relatore, nonostante l'inconferente rievocazione, ex abrupto svolta da quest'ultimo e vieppiù declamata dal Sindaco, della figura di un noto defunto professionista, il quale, seppur da entrambi indicato quale "Maestro di Vita" (sic!), non fu però studioso di storia patria e nulla ebbe mai a che fare con la storia locale o, men che meno, gioiosana.
Il convegno è stato a dir poco interessante, ricco di originali ed inediti spunti interdisciplinari, che hanno catturata l'attenzione del pubblico.
Unico punctum dolens, duole evidenziarlo, la quasi totale assenza, tra il pubblico, di quelli che, per il singolare argomento, sarebbero dovuti essere colà massivamente presenti: i CITTADINI GIOIOSANI (percentuale: 0,1%), a quanto pare, nonostante i cartelli turistici disseminati in lungo ed in largo per le vie e per le contrade paesane, per nulla interessati alle vicende storiche riguardanti l'origine colta e cavalleresca del loro patrio topononimo civico.
E ciò con buona pace delle belle parole sull'importanza della riscoperta della storia gioiosana, profferite dai rappresentanti del Comune, al quale stesso Ente, rendendomi di certo interprete dei sentimenti dei (non Gioiosani) presenti, vanno i miei più sinceri ringraziamenti per il luculliano rinfresco, ricchissimo di prelibate cibarie, di ghiotti dolciumi locali, di raffinati vini (anche stranieri) e di freschissime bevande di ogni sorta, offerto a spese municipali.

_________________
U.J.D.

"A faticosa impresa assai per tempo" (F. Petrarca, Canzoniere, 119, 12)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail AIM
messer giorgio



Registrato: 09/03/08 23:57
Messaggi: 1330
Residenza: Gerace - Locri

MessaggioInviato: Ven Lug 20, 2012 10:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Utriusque Juris Doctor ha scritto:
al quale stesso Ente, rendendomi di certo interprete dei sentimenti dei (non Gioiosani) presenti, vanno i miei più sinceri ringraziamenti per il luculliano rinfresco, ricchissimo di prelibate cibarie, di ghiotti dolciumi locali, di raffinati vini (anche stranieri) e di freschissime bevande di ogni sorta, offerto a spese municipali.


...a saperlo!!!!! rk01_beremangiare rk01_beremangiare

_________________
Cordialmente, Messer rk01_acavallo Giorgio.

Chi riconosce il valor altrui, accresce il proprio. (V. Zangara)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Licofoli
Amministratore


Registrato: 30/11/06 21:31
Messaggi: 746
Residenza: Gioiosa Jonica

MessaggioInviato: Dom Lug 22, 2012 7:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Carissimi,

innanzitutto vorrei ringraziare tutti voi per i vostri complimenti e per la presenza coloro tra voi che sono intervenuti.

Vedo che c'è un po' di "carne al fuoco", soprattutto in alcuni interventi e la cosa mi stimola a dire la mia.

Per prima cosa vorrei sottolineare che certi riferimenti a storici d'altri tempi sono stati, gioco forza, dettati da ragioni diplomatiche, atte a tenere a freno il sapiente e saputo sottobosco pseudo storico locale, nell'intento di "fargli [CENSORED] re la pillola" costituita da una ricostruzione che manda all'aria decenni, per non dire secoli, di infondate congetture sull'origine della città di Gioiosa, di cui tale sottobosco si era nutrito fino ad oggi.

Per quanto riguarda i gioiosani mi sembra troppo severo affermare che fossero lo 0,1 % dei presenti. Ad occhio la loro percentuale può essere stimata tra il 40 ed il 50%, certo comunque bassa, considerando che il pubblico complessivo a lavori inoltrati poteva essere stimato a poco più di 50 persone. E non è male oggi giorno!

Sono trascorsi ormai i tempi delle folle oceaniche nella vallata del Torbido alle manifestazioni culturali (durante gli anni '70, '80 e '90): all'epoca non c'era altro. Troppe manifestazioni in concomitanza, di varia tipologia, soprattutto il sabato, suddividono oggi il pubblico interessato in mille rivoli, soprattutto in estate. Il 14 u.s. non ha fatto eccezione: almeno due altri importanti eventi si sono tenuti nei dintorni.

Io non me ne curo e continuo a fare il mio lavoro: chi è davvero interessato viene; chi lo è altrettanto ma non lo ammette con la sua presenza, segue a distanza. Coloro che non sono interessati coerentemente non intervengono del tutto.

Per quano infine riguarda il rinfresco, sono anch'io ancora satollo a distanza di una settimana Laughing . Scherzi a parte, penso sia frutto dei tempi. Che tempi? Tempi di vacche magre, ovviamente.

Grazie ancora a tutti.

V.

_________________
Ex montibvs lvx!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il salotto del Circolo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 2.473