Indice del forum Studi Calabresi
Forum del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Fedi di credito e fedi di deposito

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum ->
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Lug 21, 2018 11:41 pm    Oggetto: Ads

Top
Phersu



Registrato: 20/02/08 13:17
Messaggi: 1806
Residenza: Etruria meridionale

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2009 5:58 pm    Oggetto: Fedi di credito e fedi di deposito Rispondi citando

Carissimi amici e colleghi,
riscontro solo ora (e per questo mi Embarassed rammarico con voi e con chi ci legge) un articolo che il Prof. Guido Crapanzano (un storico notoriamente esperto in questioni monetarie) ha pubblicato a p. 44 e segg. del n° 197, giugno 2007, del mensile Cronaca Numismatica, dal titolo Il Banco di Napoli e le sue nobili origini.

In esso, lo studioso affronta la storia del celebre Istituto bancario e le principali vicende che lo ebbero protagonista dal XVI secolo, quando nacque dalla fusione di più Banchi e Monti di pubblica assistenza spontaneamente sorti nel capoluogo campano allo scopo di fronteggiare la piaga dell'usura.

In tale ottica, fra le attività "storiche" del Banco di Napoli rientrarono ben presto le cosiddette "fedi", ossia le attestazioni che (a mo' di ricevuta) confermavano al depositante l'avvenuto versamento al Banco stesso di uno o più beni per il controvalore in moneta riportato sulla relativa "fede".

La serietà di intenti e il rigore operativo che accompagnavano questa serie di operazioni erano così elevate da generare nel pubblico un forte senso di fiducia e di stima verso il Banco in genere, e verso queste "fedi" in particolare.

Tanto che, col passare del tempo, queste "fedi" divennero oggetto diretto di scambio fra privati (al loro valore facciale) per il pagamento di beni e servizi: nè più nè meno, insomma, come facciamo noi oggi con le banconote.

Ma teniamo conto che ciò avveniva nella seconda metà del '500, quando il concetto di circolazione fiduciaria*** (tuttora normalissimo) era ancora inaudito!

Non solo.

Il fenomeno delle "fedi di credito" o "di deposito" (differenziate a seconda della tipologia di affido del bene che ne era alla base) pare sia entrato in vigore nel 1572, ed è cessato nel 2003 quando le ultime "fedi" furono emesse in euro a scopo di testimonianza moderna del fenomeno: in questi oltre 400 anni di vita, le "fedi" godettero di incondizionata fiducia in ogni angolo del Regno di Napoli prima, delle Due Sicilie poi, e d'Italia in fine.
Tanto che il Banco di Napoli, quando (al pari degli altri Istituti bancari del nascente regno) venne autorizzato ad emettere banconote, nel 1862 li emise mantenendo la dizione ufficiale di "fedi": e questo perchè, nelle zone meridionali del Regno, queste ultime erano ormai un sinonimo di circolazione monetaria a fiducia così radicato che la gente non avrebbe accettato con la stessa serenità "pezzi di carta" denominati in maniera diversa da questa.

Non solo, ancora.

Nel 1926, quando il regno d'Italia accentrò nella Banca d'Italia la funzione emittente, il Banco di Napoli non potè ovviamente più emettere carta moneta: ma, essendo le "fedi" altra cosa dalle banconote stampate a Roma, potè continuare a produrne onde soddisfare l'esigenza che nel Meridione le vedeva come un prodotto genuino di cui fidarsi.

Mi sembra che il livello di civiltà di un'area si misura anche su faccende quotidiane come queste qui esposte.

E che, credo, non godano purtroppo di sufficiente divulgazione, soprattutto fuori dall'ex Regno.

Sarebbe interessante trovare ulteriori riscontri documentali di pubblica fiducia verso queste "fedi".
------------------------------------
***Ossia, l'accettare in pagamento non monete sonanti, ma "pezzi di carta" che altre persone (estranee a colui che mi stava pagando) asserivano di poter convertire in metallo prezioso.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


un simbolo è qualcosa in più
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

della somma delle sue parti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.079